blur_launcher

Blur: home alternativa decisamente ispirata a Google Now Launcher (foto e video)

Cosimo Alfredo Pina

Google Now Launcher è la home ufficiale che Google permette di installare sui dispositivi Nexus e, grazie all’ultimo aggiornamento, non solo. La caratteristica saliente di questo launcher è il poter accedere a Google Now con un semplice swipe.

Blur ispirandosi a questa funzione offre un launcher che, oltre alle classiche funzioni di questo genere di app, permette il rapido accesso a delle “Pagine” interattive, collegate alle relative applicazioni, per consultare rapidamente dati e informazioni.

LEGGI ANCHE: Potenziate il vostro Google Now Launcher con l’ultimo major update di Xposed GEL Settings!

Una volta installato saremo guidati attraverso un breve tutorial che ci illustra le caratteristiche principali. L’app non ricorda il Google Now Launcher soltanto nelle funzioni, ma anche l’estetica è decisamente ispirata all’esperienza stock.

Sulle schermate della home potremo posizionare cartelle, collegamenti e widget; premendo a lungo su uno spazio vuoto passeremo alla modalità di modifica dove potremo cambiare sfondo, selezionare le app da nascondere, bloccare la modifica del desktop oltre che accedere alle impostazioni.

Tra le opzioni disponibili troviamo la possibilità di personalizzare le griglie di home e lista delle app, disattivare le gesture, cambiare dimensione e tema delle icone, gestire la barra inferiore, attivare il segnalino delle notifiche perse o il supporto al riconoscimento vocale con la frase “Ok Google”. Sempre dalle impostazioni è possibile accedere al settaggio delle “Pagine”.

Potremo infatti assegnare ad ognuna delle cinque schermate a disposizione un’applicazione o una funzione. Integrate nell’app vengono fornite una calcolatrice e la schermata “Blur Info” che, mostrando delle schede relative a meteo, calendario e sveglie, mima la struttura di Google Now.

blur_launcher (1)

Al momento le app compatibili con questa funzione provengono dallo stesso team di sviluppo (EvolveSMS e il client Twitter Talon) ma se il launcher avrà successo è probabile che anche altri sviluppatori, grazie alle API, adatteranno le loro applicazioni per fornire la loro pagina.

Blur è totalmente gratuito e privo di pubblicità. L’uso del launcher risulta fluido e le opzioni offerte permettono un buon grado di personalizzazione. La funzione delle “Pagine” è davvero interessante e non sembra appesantire eccessivamente il sistema.

Non sappiamo se questo launcher riuscirà a farsi spazio tra le tante opzioni presenti, ma se la vostra necessità è quella di accedere velocemente a certe app potrete provare Blur, scaricandolo dal Play Store, e magari richiedere lo sviluppo della “Pagine” per le vostre app preferite.

Google Play Badge

video