Children Interacting With Tablet Technology

“Tablet” è la nuova prima parola di un bambino inglese su otto

Nicola Ligas -

Chiunque abbia dei figli piccoli avrà notato quanto questi siano attratti dalla moderna tecnologia, e se noi adulti ci siamo abituati solo in tempi relativamente recenti a swipe e gesture su quelli che, alla prova dei fatti, sono dei pezzi di vetro e silicio, per le nuove generazioni scorrere il dito su uno schermo è un gesto naturale, che arriva quasi prima del gattonare o anche, come in questo caso, della parola.

LEGGI ANCHE: Google fa arrestare una persona che abusava di minori

Non meravigliatevi quindi se davanti ad una cornice il vostro bebè cercherà di passare alla foto successiva con un gesto della mano, e non meravigliatevi nemmeno se, anziché “mamma” o “papà”, la sua prima parola sarà “tablet”.

Complice forse l’eccessiva compiacenza dei genitori, secondo un sondaggio realizzato in Inghilterra su un campione di 3.614 persone, un bambino su otto si sarebbe rivolto prima al suo gadget tecnologico piuttosto che a coloro che gli hanno dato i natali.

La prossima volta che darete un tablet in mano al pargoletto di casa, magari per farlo stare buono, pensateci quindi due volte, anche perché l’81% degli adulti intervistati riporta danni ai propri dispositivi elettronici proprio a causa della naturale incuria dei figli, che sembrano particolarmente inclini a danneggiarli durante i viaggi in auto. Certo, i genitori inglesi intervistati sembrano particolarmente permissivi, dato che il 7% di loro consente ai figli di utilizzare il tablet anche 3-4 ore al giorno.

D’altro canto un tempo era la televisione ad educare i nostri figli; oggi ci siamo solo evoluti, cambiando mezzo. O forse dovremmo dire “involuti”?

Foto: Getty Image

Fonte: ANSA