abi research aosp oha

I fork Android in “pericoloso” aumento: al 20% del mercato nel secondo trimestre 2014

Nicola Ligas

Le varie agenzie di analisi di mercato continuano a snocciolare i propri dati sul Q2 2014, e sempre nuove e interessanti informazioni emergono, che si tratti della diffusione di Android nel complesso, o solo di qualche produttore.

Oggetto dell’attenzione di ABI Research sono le spedizioni di smartphone basati sui sorgenti disponibili nell’AOSP, ovvero fork di Android, che non aderiscono all’Open Handset Alliance, e che quindi nella maggior parte dei casi non includono i servizi di Google. L’esempio più illustre di questa categoria sono i dispositivi di Amazon, ma non è su di loro che si concentra il report in questione.

LEGGI ANCHE: Android supera l’85% del mercato

Secondo i dati di ABI Research, il 20% di tutti gli smartphone spediti nel mondo nel secondo trimestre 2014 erano basati sull’AOSP, con un incremento del 20% rispetto al trimestre precedente.

Una simile crescita è dovuta alla crescita di dispositivi sviluppati in Cina ed India, e diretti non solo ai rispettivi mercati, ma anche al resto dell’Asia e non solo. Tenete conto che i produttori cinesi e indiani, che si basino o meno sull’AOSP, hanno raggiunto, per la prima volta, il 51% delle spedizioni globali nell’ultimo trimestre.

Non immaginatevi però solo prodotti low cost destinati ai mercati emergenti, perché l’esempio di Xiaomi è lì per contraddirvi, dato che l’azienda cinese realizza prodotti di qualità, che nella sua terra natia hanno anche superato le vendite di Samsung.

La risposta di Google si chiama Android One, ovvero smartphone entro i 100$ e destinati appunto ai mercati emergenti, che Google esalta per la loro libertà da interfacce proprietarie e per la rapidità degli aggiornamenti; ma pensate davvero che questi due aspetti siano così fondamentali per la clientela a cui sono diretti? E perché Google non si pone simili problemi anche per il mercato occidentale? Non sarà forse più importante per BigG che questi smartphone includano tutti i suoi servizi, al contrario di maggior parte della concorrenza a basso costo?

Via: The Next Web
AOSP