unclouded_applicazione_strumento cloud storage

Unclouded: uno sguardo approfondito sui nostri file in cloud (foto)

Cosimo Alfredo Pina -

I servizi di cloud storage stanno negli ultimi anni sempre più affermandosi come ottime alternative all’archiviazione “fai da te”. Grazie a praticità e sicurezza sono molti gli utenti che affidano quotidianamente i propri file a questo tipo di piattaforme.

Come accade anche per le cartelle offline può però capitare di perdere traccia dei file aggiunti, creando duplicati inutili o perdendo di vista quelli più importanti. Unclouded è un’applicazione che permette di tenere sotto controllo gli account di cloud storage, attraverso un’interfaccia molto ben realizzata e ricca di funzioni.

LEGGI ANCHE: Cloupload: un pratico client per il servizio di storage CloudApp

Dopo un breve tour introduttivo potremo aggiungere il primo account; al momento i servizi supportati sono Dropbox e Google Drive. Una volta completata la prima fase saremo portati in una schermata che ci illustra lo spazio occupato e quello libero tramite un pratico grafico a torta.

Il menù di navigazione sul bordo sinistro, oltre a permettere di cambiare account, consente di raggiungere le altre parti dell’app. Le sezioni disponibili offrono varie funzioni:

  • Explorer: come in ogni altro gestore di file qui potremo navigare tra i file e le cartelle dell’account. Una volta raggiunto il file di interesse, potremo scaricarlo sul dispositivo per aprirlo con un’app dedicata. In questa schermata i tasti sulla barra delle azioni permettono di ricercare un file per nome, ordinare la cartella in base ai classici criteri (dimensione, alfabetico…), creare una nuova cartella e caricare un file in quella attualmente visualizzata.
  • Categories: grazie a questa funzione potremo capire quale tipologia di file occupa il maggior spazio  (archivio, immagine…); i file sono infatti raccolti per tipo ed ordinati per dimensione.
  • Last modified: una lista cronologica che permette di accedere ai file modificati in diversi archi temporali, come ad esempio nell’ultima ora o nell’ultima settimana. Utile per fare pulizia dei file più vecchi.
  • Duplicates: a volte per scrupolo viene naturale di creare più copie di uno stesso file, che spesso finiscono accantonate in qualche cartella. In questa schermata i file duplicati sono raccolti e posti in ordine di spazio complessivo occupato.
  • All files: una semplice lista in cui vengono riportati tutti i file sull’account.

Alcune caratteristiche di Unclouded sono legate alla versione Premium, che può essere attivata con un acquisto in-app al prezzo di circa 1,50€. Le funzionalità che sbloccheremo includono la possibilità di eliminare, caricare, rinominare e spostare i file, inviarne i link tramite app esterne (come email e messaggistica), oltre che creare nuove cartelle.

L’app è ancora in fase di beta e non tradotta in italiano, ma già in uno stadio avanzato e ogni caratteristica offerta, tramite la ben realizzata interfaccia, funziona bene. Fra le cose da migliorare c’è sicuramente la prima sincronizzazione che sebbene non scarichi alcun file, richiede qualche minuto per essere portata a termine.

Se siete degli utenti dei servizi supportati e volete controllare in maniera approfondita lo stato dei vostri account, potete scaricare quest’app gratuitamente sia dal link a Dropbox, sia unendovi alla comunità di beta tester e raggiungendo l’apposita pagina per il download dal Play Store. Trovate a seguire tutti i collegamenti necessari.

Community Beta Tester

Google Play Badge

Download versione beta Dropbox

Dropbox