Momentum_on_ear_model_05_ivory

Sennheiser Momentum On-Ear, la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas

Abbiamo avuto modo di provare per qualche settimana le cuffie a padiglione Sennheiser Momentum On-Ear, un modello compatibile anche con smartphone e tablet Android, grazie a microfono e controlli multimediali ed in grado di accontentare anche i palati (o meglio gli orecchi) più esigenti: si tratta infatti di un accessorio di fascia alta, soprattutto in relazione al settore mobile, curato anche esteticamente e non solo nella qualità audio.

Confezione – Dopo aver aperto la scatola delle Momentum On-Ear ed averle provate per qualche minuto, sarete probabilmente andati incontro a due “delusioni”: la prima è relativa alle dimensioni delle cuffie stesse, molto più compatte rispetto a quanto ci si potrebbe aspettare, anche in considerazione dell’ampia confezione, e la seconda riguarda il primo ascolto, che non saturerà i vostri orecchi di toni bassi, come molte cuffie commerciali tendono a fare solo per impressionare l’utente.

Soffermandoci ancora un attimo sulla confezione, segnaliamo la presenza di due cavi audio, entrambi con jack da 3,5 mm: uno dotato di controlli multimediali e microfono, e l’altro completamente liscio, adatto magari per essere collegato ad uno stereo piuttosto che ad un dispositivo mobile; peccato che manchi un adattatore per ingressi da 6,3 mm.

Presenti anche due custodie: una semi rigida in panno (un po’ prona a trattenere la polvere), e l’altra morbida in tessuto, che non occuperà praticamente spazio nella vostra borsa quando le cuffie non sono al suo interno, ma che non le proteggerà nemmeno molto da eventuali urti.

Sennheiser momentum on 10

Qualità – Come già accennato, la qualità audio non cerca di stupire “in modo facile”, ma questo non significa che le cuffie non sappiano regalare soddisfazioni; anzi, tutto il contrario. L’intera gamma sonora viene riprodotta in maniera fedele e soprattutto naturale, senza eccessi. Notevole anche la profondità sonora raggiunta, se la qualità del file audio lo consente, tanto che non ci sentiamo di consigliare le Momentum On-Ear per l’ascolto in particolare di un tipo di musica specifica, adattandosi pressoché perfettamente ad ogni situazione.

Bassi profondi ma non ridondanti, e alti solo in rare occasioni un po’ eccessivi, ma nel complesso un ascolto sempre ben bilanciato a tutte le frequenze, in grado di offrire un’ampiezza sonora e un senso di spazio davvero notevoli.

Alcune caratteristiche tecniche, reperibili in toto dal sito ufficiale, vedono una risposta in frequenza di 16-22 Hz (verificata anche “a orecchio”), un’impedenza di 18 Ω, THD < 0,5%, SPL 112 dB; segnaliamo anche il peso delle cuffie contenuto in appena 160 grammi, senza cavo, mentre entrambi i cavi in dotazione sono abbastanza lunghi (1,4 m ciascuno).

Peccato che i controlli multimediali siano ottimizzati in particolare per dispositivi Apple: potrete avviare la riproduzione, metterla in pausa, saltare brano avanti e indietro, ma non potrete regolare il volume, perché i due tasti corrispondenti non funzionano su Android. Il microfono non presenta ovviamente alcun problema (spoiler: l’audio del video a fine articolo è stato registrato grazie ad esso), ed è anche possibile avviare i comandi vocali di Google Now con una pressione prolungata del pulsante centrale.

La qualità costruttiva generale è comunque di pregio, con staffe in alluminio rivestite in pelle di vari colori, e con un meccanismo di snodo delle due cuffie che si adatta facilmente e senza sforzi ad ogni utilizzatore.

Sennheiser momentum on 5

Conclusioni e prezzo – Le Sennheiser Momentum On-Ear sono la versione “piccola” delle più grandi cuffie Momentum. A dispetto della riduzione di dimensioni, la qualità rimane comunque elevata, e adatta ad un pubblico “di intenditori”, che vogliano usare le cuffie in mobilità ma non solo. Proprio l’aspetto mobile non è particolarmente enfatizzato, dato che le Momentum On-Ear non sono ripiegabili in alcun modo, e mancano anche alcuni accorgimenti, come il fatto che il jack audio si inserisca solo nella cuffia sinistra, o l’assenza di un un “ponte” per collegare altre cuffie in cascata.

Detto questo, dal punto di vista della qualità audio e costruttiva ci troviamo di fronte ad un prodotto superiore, che supera facilmente la concorrenza più blasonata e modaiola, riproducendo fedelmente tutte le frequenze, senza enfatizzazioni esagerate.

Disponibili in 7 colori: nero, rosso, rosa, verde, blu, avorio, e marrone; il prezzo è commisurato alla qualità: 199€ è il prezzo di listino, ma online è possibile trovarle con sconti consistenti, come quelli di ePRICE, o come le offerte di Amazon, che abbassano il prezzo fino a 130€, ma solo nei colori avorio (quello provato da noi) e nero.

Foto:

Render ufficiali:

video