omnirom

OmniROM punta sulle traduzioni sposando Crowdin

Lorenzo Quiroli

Non è mai bello vedere in alcuni firmware alcune parti in italiano e altre in inglese dato che la traduzione non è ancora stata compiuta: OmniROM lo sa bene e ora tenta di rendere il lavoro più semplice ai traduttori.

Se prima infatti era necessario utilizzare GerritCode, che richiede competenze tecniche al di là di quelle di un semplice traduttore, ora i lavori sono stati completamente spostati su Crowdin, una piattaforma apposita che dovrebbe rendere tutto più semplice e veloce.

LEGGI ANCHE: Moto G con Android 4.4.4 grazie ad OmniROM

Insomma, se volete contribuire alla traduzione in lingua italiana, sappiate che ora sarà più semplice farlo e potete iniziare cliccando su questo indirizzo.

Fonte: OmniROM