Magic 2015 Android Recensione Header

Magic 2015: la recensione del gioco di carte collezionabili di Wizards of the Coast

Lorenzo Delli

Magic 2015 Android IconMagic 2015: Duels of the Planeswalkers è la nuova trasposizione videoludica del celebre gioco di carte collezionabili di Wizards of the Coast dedicata a PC, Xbox 360, Xbox One, iOS e Android. La versione dell’anno scorso, Magic 2014, era purtroppo afflitta da alcuni problemi che non hanno permesso a tutta l’utenza di godere a pieno delle feature disponibili. Mancavano inoltre una modalità multi giocatore non in locale e un editor di mazzi che permettesse di creare un Grimorio completamente personalizzato. Magic 2015 cerca di sopperire proprio a queste mancanze proponendo, per cominciare, una vasta campagna single player inserita in un filone narrativo ben contraddistinto, per poi offrire al giocatore una modalità multiplayer comprensiva di sfide fino a 4 giocatori contemporaneamente e un Deck Builder a dir poco completo.

LEGGI ANCHE: Magic 2015 disponibile gratuitamente su Google Play e Amazon App-Shop

È riuscito quindi a far breccia nei nostri cuori di appassionati di giochi di strategia e di carte? E sopratutto: Magic 2015 si rivolge solo agli “esperti” o anche a chi vuole avvicinarsi per la prima volta al gioco di carte collezionabili più famoso del mondo? Scopriamolo insieme!

8.0

Presentazione

Magic è il gioco di carte collezionabili (CCG, o TCG in inglese) per eccellenza, nonché il primo nel suo genere, nato da un’idea di Richard Garfield nel “lontano” 1991. È estremamente difficile, e i giocatori più esperti concorderanno con noi, definirlo in poche righe. In Magic: The Gathering sostanzialmente si assume il ruolo di un potente mago, le cui magie sono rappresentate dalle carte a disposizione nel proprio Grimorio. Spiegare nel dettaglio tutte le regole che lo caratterizzano avrebbe come unico risultato un enorme “wall of text” che ci sarebbe davvero di poco aiuto.

COS’È MAGIC? MAGIC 2015 NASCE IN PARTE PROPRIO PER RISPONDERE A QUESTA DOMANDA

Perché in definitiva Magic si impara sul campo, giocando con i propri amici, leggendo le varie regole che caratterizzano le singole carte e confrontandosi con gli altri giocatori. Magic 2015: Duels of the Planeswalkers nasce proprio con lo scopo di introdurre i giocatori alle meccaniche di gioco che lo caratterizzano. In occasione della presentazione italiana di Magic 2015, abbiamo avuto modo di intervistare Davide Neri, Community Manager di Wizards of the Coast Italia, che ha gentilmente risposto ad alcune nostre curiosità a riguardo della nuova trasposizione videoludica e del gioco in sé.


9.0

Giocabilità

Magic 2015: Duels of the Planeswalkers è stato progettato per essere giocato principalmente su tablet. In realtà è possibile installarlo anche su un più ampio bacino di dispositivi (compresi quindi smartphone e phablet), ma l’interfaccia di gioco e le sue meccaniche si prestano maggiormente all’utilizzo su display più ampi.

Magic 2015 Android Recensione (14)

IL TUTORIAL VI INTRODURRÀ CON SUCCESSO ALLE MECCANICHE DI GIOCO

Si tratta, come già accennato, di un gioco di carte collezionabili. Il giocatore è quindi chiamato a gestire un grimorio, ovvero un mazzo di carte di uno o più colori, comprensivo di creature, incantesimi, artefatti e terre. Quest’ultime costituiscono la riserva di mana del mago, che le sfrutta quindi per evocare mostri o simili e per scatenare le sue stregonerie sul campo di battaglia. Come anticipato nell’introduzione, spiegarvi tutte le regole per filo e per segno sarebbe un lavoro piuttosto lungo, ma il vasto tutorial ideato dai ragazzi di Wizards of the Coast vi aiuterà nel districarvi in tutte le meccaniche che caratterizzano Magic: The Gathering (NdR: per tutti gli utenti che si lamentano del tutorial, è possibile saltarlo a piè pari giocando solo l’ultima missione, che di fatto ci introduce alla campagna).

Nella storia che fa da cornice a Magic 2015, introdotta anche grazie al tutorial, assumeremo il ruolo di un planeswalker, un mago viandante capace di spostarsi con facilità tra un piano dimensionale e l’altro. La presentazione iniziale vede il protagonista dell’edizione dell’anno scorso morire piuttosto malamente per mano di un altro planeswalker: Garruk. Nella campagna di Magic 2015 dovremo dare la caccia proprio a Garruk , inseguendolo attraverso i vari piani dimensionali per fermare la sua furia omicida e spezzare la maledizione che lo ha fatto impazzire. Preparatevi ad una sfida finale particolarmente ardua!

Magic 2015 Android Deck Builder

IL DECK BUILDER È UN VALIDO ALLEATO ANCHE PER IL SUPERAMENTO DEI LIVELLI PIÙ OSTICI

Al termine del tutorial potremo decidere verso quale mazzo orientarci (ci sono davvero molte possibilità, e potrete testarli tutti prima di decidere con quale avventurarvi nella campagna), per poi lanciarci in una serie di missioni più o meno impegnative. Proprio le varie missioni, al loro completamento, ci premieranno con una bustine di Magic contenente 15 carte (1 rara, 3 non comuni e 11 comuni), con cui ampliare il mazzo di partenza o costruirne addirittura di nuovi.

Uno dei punti di forza dell’edizione 2015 è proprio il così detto “Deck Builder“, un editor piuttosto completo che ci permette di costruire nuovi grimori con cui proseguire nella campagna o con cui sfidare i nostri amici in multiplayer (online o ad-hoc). Non sottovalutatene l’importanza: certe missioni, se troppo ostiche, potrebbero essere rese più semplici anche grazie a lievi modifiche del vostro mazzo di carte. Concludiamo spendendo qualche parola per il sistema di controlli, implementato grazie ad un sistema di tap e swipe piuttosto intuitivo che lo rende anche più piacevole da giocare rispetto alla sua controparte per PC e Console (abbiamo testato anche la versione per PC).

Longevità

Magic 2015 può contare su una vasta campagna single player, costituita da una sequenza di piani (Innistrad, Theros, Ravnica, Shandalar, Zendikar) rappresentativi di varie espansioni dedicate alla versione cartacea del gioco di carte collezionabili. La longevità, per quanto riguarda appunto l’esperienza di gioco in singolo, supera tranquillamente le 20 ore di gioco. Non tutte le missioni proposte sono semplici, e sarà necessario talvolta ripetere più volte la sfida (e modellare il proprio deck di conseguenza) per riuscire a battere i vari planeswalker incontrati. È stato necessario, tanto per fare un esempio, adattare il nostro mazzo con carte più veloci per riuscire a battere il potente mazzo dei tramutanti incontrato lungo la campagna.

Magic 2015 Android Recensione (3)

Se già da questo punto di vista Magic 2015 si dimostra piuttosto soddisfacente, sopratutto considerato che si tratta di un titolo destinato anche al settore mobile, la modalità di gioco multiplayer e la possibilità di sfidare la IA del gioco con duelli casuali aumentano ulteriormente la longevità. Anche la campagna in sé permette al giocatore una buona rigiocabilità, ad esempio con un livello di difficoltà diverso o con un mazzo di carte completamente rinnovato.

Comparto Audiovisivo

Ottimo il comparto audiovisivo: si notano i passi in avanti rispetto alla versione dell’anno scorso anche per quanto riguarda la fluidità generale. Testando la versione del 2014 e quella del 2015 sul medesimo dispositivo (ASUS Nexus 7 2013) si può notare come l’interfaccia di gioco di quest’anno sia molto più reattiva. Si tratta ovviamente di un gioco di carte, che basa la sua forza sul gameplay e sulle bellissime illustrazioni: non aspettatevi quindi effetti strabilianti, per quelli esistono altri generi di giochi. Il tutto è coadiuvato anche da filmati di pregevole fattura ridoppiati in italiano.

Magic 2015 Android Recensione sample

8.0

Prezzo e acquisti in-app

Veniamo quindi al prezzo, o meglio, alle meccaniche di acquisto previste da Wizards of the Coast per Magic 2015. Molti tra i giocatori più appassionati ed esperti di Magic si sono lamentati (sugli store virtuali, sui blog o sui forum) del sistema di vendita proposto. Il download iniziale è gratuito, e vi permette di accedere al vastissimo tutorial che in circa 40 minuti (qualcosa in più in realtà) vi introdurrà alle vaste meccaniche di gioco di Magic: The Gathering, e anche alle prime quattro missioni della campagna. Quanto basta quindi per i giocatori neofiti per capire se Magic 2015 soddisfa i propri gusti. Per procedere nella campagna, e quindi per sbloccare gli altri 5 piani da esplorare, per avere accesso alle modalità di gioco multiplayer e alla sfida di allenamento contro la CPU, sarà necessario sfruttare gli acquisti in-app presenti nella sezione Negozio. Vediamo un rapido elenco dei prezzi:

  • Capitolo singolo: 2,68€
  • Bundle capitoli: 8,89€
  • Busta premium (15 carte): 1,79€
  • Collezioni di carte: 4,49€
  • Foil: 0,89€ (30)/2,68€ (100)/7,19€ (300)
  • Bundle completo: 31,46€

Per sbloccare ovviamente la campagna nella sua interezza e tutte le altre modalità di gioco, sarà sufficiente acquistare il bundle capitoli per 8,89€, ovviamente più conveniente dell’acquisto singolo previsto per ogni piano. Un prezzo che potreste ritenere elevato rispetto ai prezzi “classici” proposti dalle software house per i giochi mobile, ma dobbiamo considerare due importanti fattori. In primis, si tratta di una trasposizione fedele in tutto e per tutto della versione per PC e Console, ed inoltre presenta una longevità piuttosto notevole rispetto alla stragrande maggioranza dei titoli dedicati al settore mobile.

La nota negativa, che purtroppo dobbiamo sottolineare, è il mancato accesso ad alcune delle carte facenti parte del bacino messo a disposizione in Magic 2015. Due i modi per accedervi: o acquistando le bustine singole, del costo di 1,79€ ciascuna, o acquistando il bundle completo a 31,46€ (lo stesso prezzo proposto anche nella variante PC e Console). Davvero un peccato, perché la modalità di acquisto “demo + sblocco via in-app” è una delle nostre preferite, e di fatto quella prevista in Magic non dà l’accesso a tutti gli elementi di gioco.

Giudizio Finale

Lo abbiamo già detto e ne siamo fermamente convinti: “Magic: The Gathering” è il gioco di carte collezionabili per eccellenza. Le aspettative quindi per la sua trasposizione videoludica sono piuttosto alte, ed è forse per questo che molti utenti, quelli più esigenti ed esperti per la precisione, si sono lamentati di alcune caratteristiche di Magic 2015: Duels of the Planeswalkers, specialmente per quanto riguarda il prezzo e la disponibilità di determinate carte solo tramite acquisti in-app (difetto sottolineato anche da noi). È innegabile però lo sforzo compiuto da Wizards of the Coast per migliorare l’edizione del 2014, introducendo feature richieste proprio dagli stessi utenti (multiplayer online e deck builder) e fornendo ai giocatori neofiti un ottimo strumento per introdursi nelle complesse meccaniche che caratterizzano Magic.

Si tratta in definitiva di un ottimo gioco di strategia, che, nonostante il prezzo leggermente più elevato rispetto alla media dei giochi mobile, offre una longevità a dir poco ottima e una buona giocabilità. Ci sentiamo quindi di consigliarlo sia agli utenti più inesperti in cerca di un titolo che sfidi le loro abilità, sia a coloro che magari hanno accantonato Magic tanto tempo fa e, perché no, anche a chi vuole giocare con gli amici più distanti. Inutile paragonarlo alla versione cartacea, che comprende un bacino di più di 10000 carte uniche a fronte delle “sole” 350 presenti in Magic 2015: la soddisfazione di giocare con un mazzo tangibile è innegabile, ma per 8,99€, a nostro avviso, non si può chiedere di meglio.

PRO

CONTRO

  • Il gioco di carte collezionabili per eccellenza
  • Ottima longevità e giocabilità
  • Multiplayer online e Deck Builder
  • Alcuni in-app potevano essere evitati
  • Non adatto a display sotto i 7 pollici
  • Alcuni piccoli bug nel gameplay

Download

Google Play Badge

badge amazon

Discuti nel forum

badge-forum (1)

Video prova


Galleria