A collection of books about computer security are shown in a Manhattan bookstore

Google Project Zero: i ricercatori che proteggeranno internet

Nicola Ligas -

Google si batte nuovamente per il benessere di noi tutti, annunciando Project Zero, un nuovo team operante all’interno dell’azienda, il cui scopo sarà però la protezione di internet nel suo insieme.

Project Zero è insomma la risposta di Google per rassicurare chi di sicurezza informatica non sa nulla, né debba o voglia saperne.

Il nostro scopo è ridurre significativamente il numero di persone colpite da attacchi mirati. Stiamo assumendo i migliori ricercatori nel campo della sicurezza e devolvendo il 100% del loro tempo a migliorare la sicurezza di Internet.

 Good guy Google quindi? Sì e no, perché essendo un’azienda nata su internet e che da internet trae buona parte dei suoi profitti, è anche nell’interesse di Google che le persone siano connesse e in sicurezza, in modo che possano utilizzare a pieno regime i suoi servizi.

LEGGI ANCHEGoogle chiude una vecchia falla di sicurezza in Android

Non ci saranno target specifici nel mirino degli uomini di Project Zero, sebbene i software maggiormente utilizzati saranno logicamente oggetto di maggiori attenzioni.  Ogni bug sarà riportato in un database esterno, ma sarà prima segnalato al responsabile del relativo software. In questo modo, una volta che i dati saranno resi pubblici, chiunque potrà verificare la rapidità con cui i bug siano stati corretti, il che speriamo possa essere di sprone alle varie compagnie.

Foto: Getty Image

Via: The Next WebFonte: Google