16 cose che posso fare con Android Wear

16 cose che puoi fare (e 12 che non puoi) con Android Wear (e con la concorrenza)

Emanuele Cisotti -

Avete già scoperto, grazie alla nostra recensione, cosa ne pensiamo di LG G Watch. È importante però discindere la prova del dispositivo dalla prova di Android Wear, in quanto il secondo è un sistema oeprativo che presto vedremo in una moltitudine di dispositivi diversi e che non è strettamente legata ad un solo orologio. Abbiamo quindi stilato una lista delle cose che a nostro parere sono le più interessanti fra quelle che potrete fare con un dispositivo Android Wear, assieme a quelle che (per adesso) invece non è proprio possibile fare.

LEGGI ANCHE: Recensione LG G Watch

Per ogni cosa che Android Wear può e non può fare, abbiamo voluto fare un raffronto con Samsung Gear 2 e Pebble, scelti perché li abbiamo a disposizione in redazione e anche perché incarnano due filosofie molto differenti di smartwatch. Vediamo quindi in questa rapida carrellata cosa può e cosa non può fare Android Wear.

Cosa che puoi fare con Android Wear

Leggere tutte le notifiche

16 cose Android Wear 07

Non solo le app espressamente compatibili con Android Wear potranno inviare notifiche al vostro orologio, ma qualsiasi app che possa creare notifiche sul vostro telefono lo farà anche sul vostro orologio. Le due cose sono strettamente collegate e quindi qualsiasi operazione che potevate fare direttamente dalla notifiche del vostro telefono, ore potrete farla dal vostro orologio.

La concorrenza: Gear 2 e Pebble possono mostrare tutte le notifiche.

Cancellare le notifiche dal telefono

Uno dei punti di forza di Wear è che ha totale accesso alle notifiche e quindi, oltre a mostrarvele, può anche dismetterle. Scorrendo una notifica di lato dal vostro orologio non solo la farete scomparire dallo stesso, ma anche dal vostro telefono, istantaneamente.

La concorrenza: Una volta letta la notifica sull’orologio niente cambia sul telefono, con Gear 2 e Pebble.

Attivare lo schermo muovendo il polso

Lo scermo sarà sempre attivo sul vostro smartwatch Android Wear, ma c’è un’opzione per disabilitare questa funzione e quindi risparmiare molta batteria. A questo punto lo schermo si risveglierà semplicemente muovendo il polso verso di voi. Non sempre funzionerà, ma come primo inizio è abbastanza funzionale.

La concorrenza: Lo schermo di Gear 2 funziona allo stesso identico modo, mentre Pebble è sempre attivo, ma muovendo il polso si attiva la retroilluminazione.

Attivazione vocale

16 cose Android Wear 01

È possibile attivare vocalmente la ricerca di Google Now dalla home del vostro telefono e quindi senza nessuna interazione particolare. Comodo e pratico.

La concorrenza: Pebble non supporta input vocale, mentre Gear 2 permette di eseguire molte operazioni a voce ma prima bisogna aprire S Voice manualmente, il che non sempre è istantaneo.

Rispondere con la voce

16 cose Android Wear 02

Uno dei punti più forti di Android Wear rispetto alla concorrenza è quello di poter rispondere a voce ai messaggi e alle mail che riceviamo. Peccato solo che al momento non sia possibile utilizzare la punteggiatura in italiano, ma siamo sicuri che Google vorrà porre rimedio rapidamente.

La concorrenza: Su Gear 2 sono possibili alcune funzioni di composizione e risposta vocale tramite S Voice.

Rispondere con messaggi preimpostati

16 cose Android Wear 04

Se non è la situazione adatta per rispondere a voce possiamo sempre ricorrere a dei messaggi preimpostati, selezionandoli direttamente dall’orologio a mano. Non è purtroppo possibile modificare questi messaggi.

La concorrenza: Gear 2 offre la stessa funzione e in più permette anche di personalizzare i messaggi a disposizione. Pebble non permette in alcun modo di rispondere ai messaggi.

Cambiare brano in ascolto

16 cose Android Wear 06

Cambiare brano all’ascolto è possibile, indipendentemente dall’applicazione musicale utilizzata. Possiamo anche mettere brano in pausa, oltre  che a visualizzarne nome, artista e copertina.

La concorrenza: Sia Gear 2 che Pebble permettono di gestire completamente la propria musica.

Utilizzarlo come navigatore

16 cose Android Wear 08

Una delle potenzialità più grandi di Wear è quella di usarlo come “companion device” per la nostra navigazione, specialmente in bici o a piedi. Sarà possibile sia scegliere la destinazione che avere indicazioni “turn-by-turn”, anche se la voce guida continuerà ad arrivare dal telefono.

La concorrenza: Né Gear 2, né Pebble offrono navigazione. Su Gear 2 è disponibile un’app di terze parti per la navigazione.

Contare i passi

16 cose Android Wear 09

Sembra ormai che avere un contapassi sia la cosa più importante di un dispositivo tecnologico e Wear non poteva farsi sfuggire questa possibilità, offrendola come unica funzionalità di Google Fit al lancio (almeno integrato nel sistema).

La concorrenza: Gear 2 conteggia i passi, mentre Pebble lo fa solo con app di terze parti (da installare nella poca memoria a disposizione).

Utilizzarlo come sveglia

16 cose Android Wear 12

Potrà sembrare banale, ma non tutti gli smartwatch funzionano come sveglia. Se riuscirete a tenerlo acceso abbastanza a lungo per arrivare alla mattina succesiva potrete quindi essere svegliati dalla dolce vibrazione del vostro orologio.

La concorrenza: Pebble è una sveglia perfetta, ma la funzionalità non è presente in Gear 2.

Prendere appunti

16 cose Android Wear 10

Su Android Wear è possibile sia prendere una nota da Google Now che avviare Google Keep e gestire quindi le proprie note in modo molto più completo. Funzionalità veramente utile in quanto vi permetterà anche di consultare la vostra lista della spesa, aggiungere nuovi prodotti a voce e poi spuntarli via via, tutto direttamente dall’orologio.

La concorrenza: Gear 2 permette di prendere note vocali, ma non testuali.

Chattare

16 cose Android Wear 11

Come avrete capito è possibile rispondere ai messaggi tramite la voce e quindi Wear può rapidamente diventare un ottimo compagno di chat, anche se al momento è supportato solo Google Hangouts. Attendiamo a gloria che anche Whatsapp e Telegram si aggiornino per aggiungere la compatibilità.

La concorrenza: Nessun altro dispositivo da polso offre funzionalità simili.

Consultare il calendario

A prescindere dalle notifiche del calendario su Wear è possibile consultare i prossimi avvenimenti del giorno scegliendo la relativa voce da Google Now, o pronunciando il relativo comando.

La concorrenza: Anche Gear 2 permette di consultare i prossimi eventi del calendario.

Fare conti matematici

16 cose Android Wear 13

In un certo senso Android Wear ha anche una calcolatrice, senza però avere nessuna calcolatrice installata. Questo è solo un piccolo esempio di come Google Now possa semplificarvi la vita nel quotidiano: “ok google radice quadrata di 7500”. Quante volte vi sarà capitato di averne bisogno?

La concorrenza: Sia Gear 2 che Pebble sono sprovvisti di calcolatrice. Su Gear 2 è presente una calcolatrice nello store.

Installare altre app

16 cose Android Wear 14

Al momento quelle compatili non sono molte, ma sono comunque più di molta concorrenza e vista la semplicità di estendere le funzionalità di un app Android semplicemente creando un componente interno di Wear, siamo sicuri che aumenteranno rapidamente.

La concorrenza: Gear 2 ha uno store Samsung di app per Tizen, mentre Pebble ha un suo store di micro-app.

Controllare la casa

Al momento solo Philips ha realizzato la sua app per la domotica (per controllare le sue lampadine Hue), ma grazie ad IFTTT potrete già da subito utilizzare tutta la potenzialità della domotica direttamente dal vostro polso.

La concorrenza: Pebble supporta IFTTT per alcune funzioni. Su Gear 2 è disponibile Atooma come app di terze parti.

Cosa che NON puoi fare con Android Wear

Telefonare

16 cose Android Wear 15

È la domande più gettonata su Android Wear. No, Android Wear non può effettuare telefonate, ma al massimo può solo permetterci di rispondere se abbiamo all’orecchio un auricolare bluetooth.

La concorrenza: Gear 2 è a tutti gli effetti un vivavoce bluetooth.

Utilizzare una tastiera

Non è possibile installare nessuna tastiera su Android Wear e per inserire il testo dovremo utilizzare necessariamente la voce. Siamo abbastanza convinti che questo non cambierà molto facilmente.

La concorrenza: Gear 2 supporta l’installazione di tastiere virtuali.

Avviare un brano o una playlist

Al momento non è ancora possibile avviare un brano a scelta o una playlist di Play Music direttamente dall’orologio. Qualcosa potrebbe però cambiare presto.

La concorrenza: Su Gear 2 è semplicemente possibile premere “play”, ma non selezionare specifiche playlist o brani. Idem su Pebble.

Caricare musica al suo interno

16 cose Android Wear 16

Nonostante i dispositivi con Android Wear abbiamo una memoria interna non è possibile caricarci all’interno mp3.

La concorrenza: Gear 2 ha una sua memoria interna con relativo riproduttore musicale.

Caricare e visualizzare foto

16 cose Android Wear 17

Non solo non è possibile caricare mp3 sulla memoria interna, ma non è possibile caricarci nessun tipo di file. Non potrete usarlo quindi come chiavetta e neanche per caricare foto.

La concorrenza: Gear 2 vi permetterà di utilizzare la memoria interna per copiare anche file e video al suo interno.

Scattare foto

16 cose Android Wear 18

Probabilmente non sarà la vostra prima preoccupazione, ma al momento è giusto chiarire questo punto: non è possibile scattare foto con Android Wear. Ne sentirete la mancanza?

La concorrenza: Gear 2 supporta lo scatto di foto con la sua fotocamera integrata.

Utilizzarlo come telecomando

16 cose Android Wear 19

Ad oggi non è possibile utilizzare Wear come telecomando. In nessun modo. I dispositivi in commercio non hanno una porta ad infrarossi, ma oltre a questo non esiste neanche un software per controllare in qualche modo la propria chiavetta Chromecast. Chissà che in futuro…

La concorrenza: Lo smartwatch di Samsung ha una porta ad infrarorssi e permette di controllare TV, lettori multimediali e condizionatori.

Visualizzare una mappa

Non siamo rimasti molto felici dallo scoprire che al comando “ok google mappa di Firenze” tutto quello che abbiamo ottenuto è stata un’anteprima e un bottone per continuare la visione sul telefono. Peccato.

La concorrenza: Proprio come la navigazione, anche gli altri smartwatch non hanno capacità di navigazione e neanche di visualizzatori di mappe.

Fare esercizio fisico

16 cose Android Wear 20

Ad oggi non è possibile nativamente utilizzare Android Wear per fare esercizio fisico. Oltre al contapassi non sono presenti infatti altre funzionalità. È però possibile installare Runtastic, ma non nella sua versione PRO.

La concorrenza: Gear 2 ha una vasta selezione di funzionalità per il fitness, sincronizzate con S Health.

Monitorare il sonno

16 cose Android Wear 21

È una funzionalità, che almeno in versione embrionale, avremmo voluto vedere sin da subito su Android Wear, ma sembra che dovremmo aspettare. Non sarà infatti possibile tracciare il sonno con il vostro orologio.

La concorrenza: Sempre Gear 2 ha la possibilità di monitorare lo stato del proprio sonno.

Aggiungere altri quadranti

16 cose Android Wear 22

Ammettiamo che aggiungere ancora altri quadranti non è la prima necessità che abbiamo sentito con l’OS di Google (vista l’ampia selezione di base), ma è sicuramente una carta che Google dovrà presto utilizzare. Per adesso dobbiamo accontentarci.

La concorrenza: Gear 2 permette di installare altri quadranti, mentre Pebble fa di questa possibilità la sua caratteristica principale.

Utilizzarlo per trovare il telefono

16 cose Android Wear 23

La possibilità di fare squillare il proprio telefono smarrito (ma dentro il raggio d’azione del bluetooth) è un’altra funzionalità che eravamo convinti avremmo trovato in Wear. E invece niente da fare.

La concorrenza: Sia Pebble che Gear 2 permettono di rintracciare il proprio telefono.

Samsung Gear 2

Samsung Gear 2

confronta modello

Ultime dal forum:

LG G Watch

LG G Watch

confronta modello

Ultime dal forum:

  • dal forum 01-01-1970 - 00:00