commandr head

Aggiungere nuovi comandi a Google Now grazie a Commandr (foto)

Leonardo Banchi

Ok Google“, ovvero la possibilità di usare i comandi vocali per il nostro smartphone, è finalmente arrivato anche in Italia. Come al solito, però, non si riesce mai ad accontentarsi di ciò che ci viene offerto, e anche in questo caso ci sentiamo a volte delusi quando qualche comando impartito al nostro telefono finisce con una semplice ricerca su internet. Se volete quindi aggiungere dei comandi vocali che non sono ufficialmente supportati da Google Now, Commandr è l’applicazione che fa per voi.

LEGGI ANCHE: Ok Google: l’elenco dei comandi vocali di Google Now in italiano

 Per estendere le potenzialità di Google Now, Commandr sfrutta in modo molto intelligente la possibilità di salvare delle note: quando usate il comando “salva una nota” (o “prendi appunti”), infatti, potete passare all’applicazione che usate per i vostri appunti un testo, che poi sarà il contenuto della suddetta nota. Selezionando come applicazione per le note Commandr, però, questo testo diventerà il comando per l’operazione che volete effettuare.

Chiariamo tutto con un esempio: pronunciando “Ok Google, salva una nota: accendi wifi” l’applicazione riconoscerà l’azione da compiere e provvederà ad accendere l’antenna wireless, operazione non supportata originariamente da Google Now. Fra le altre azioni aggiunte abbiamo il controllo del Bluetooth, della torcia e del GPS, oltre alla possibilità di azionare i controlli per la musica in riproduzione.

Uno dei punti di forza di Commandr è la possibilità di funzionare in qualunque lingua: i comandi per le azioni, infatti, sono personalizzabili, quindi anche se di default sono impostati con espressioni inglesi, vi basterà scegliere la frase che preferite e associarla alla relativa azione. Molto interessante, inoltre, la possibilità di aggiungere il supporto a Tasker per arricchire ancora la lista di operazioni disponibili. Se anche questo non vi fosse sufficiente, comunque, è presente una sezione dove suggerire nuovi comandi da introdurre nell’applicazione e votare quelli già proposti da altri utenti.

A seguire vi lasciamo quindi una galleria di immagini e il badge per il download gratuito. Fateci sapere se trovate utile questo strumento per arricchire Google Now, in attesa che sempre più espressioni siano supportate dall’applicazione stessa, e quali comandi ritenete che dovrebbero essere aggiunti.

Google Play Badge