KitKat vs L

Android L contro Android KitKat, il nostro confronto (foto e video)

Nicola Ligas -

Dopo avervi mostrato com’è l’interfaccia della preview di Android L, era naturale metterla a fianco con l’attuale versione di Android, la 4.4.4 KitKat, ed è esattamente ciò che abbiamo fatto oggi.

Il confronto è per lo più estetico, anche perché KitKat è un OS fatto e finito, mentre l’altro è solo una preview che aggiorna la UI al nuovo material design, ma aspettatevi anche che tutte le Google App facciano altrettanto al momento del lancio ufficiale di Android L in autunno; senza contare che l’interfaccia in generale non è comunque definitiva, tanto che ci sono anche alcune piccole carenze rispetto a KitKat.

Vi ricordiamo comunque che le differenze tra le due versioni di Android, alla fine, non saranno solo sul piano visivo, ma anche tecnico. Abbiamo già scritto diversi articoli in merito, che vi consigliamo qui sotto, e altri ne arriveranno nei giorni e mesi a venire.

LEGGI ANCHE: Fotografia in Android L | Audio in Android L | Il multi-networking in Android L | Il multitasking in Android L

Lockscreen

  • KitKat (a sinistra): widget, fotocamera sulla destra e sblocco in ogni direzione.
  • Android L (a destra): notifiche visibili nel lock screen (disattivabili dalle impostazioni), niente widget, fotocamera sulla destra, dialer sulla sinistra, sblocco verticale.


Homescreen

In Android L (a destra) cambiano icone e trasparenze, ma non le funzionalità del Google Now Launcher.


Notifiche e Quick Setting

  • KitKat (prime due da sinistra): notifiche ordinate cronologicamente, pulsanti in alto per scartarle e passare ai Quick Setting, non personalizzabili, che diventano toggle con pressione prolungata.
  • Android L (seconde due da sinistra): notifiche ordinate per importanza (ma manca il pulsante per eliminarle), quick setting / toggle al di sopra, notifiche heads-up (sovrapposte al contenuto), possibilità di disabilitare le notifiche per un certo tempo o fino alla disattivazione.


Impostazioni

Cambiano completamente il lettering e la grafica in Android L (a destra), che adotta una nuova versione del font Roboto, cambia gli spazi, i colori e le animazioni, ma non in linea di massima le impostazioni.

Android L aggiunge la ricerca all’interno delle impostazioni, le ore di quiete, una funzione per risparmiare batteria riducendo luminosità e prestazioni, la predizione dell’autonomia, una diversa gestione della luminosità, e altro.


Calcolatrice

La calcolatrice di Android L si arricchisce di nuova grafica e funzioni trigonometriche, ma soprattutto fa sfoggio delle molte animazioni presenti sul Material Design, che abbelliscono l’esperienza d’uso di Android.


Tastiera

Cambia sia la tastiera, che il selettore del metodo di immissione, che in Android L (ultime due immagini a destra) viene collocato in basso a destra sulla NavBar


Dialer

Nuovo dialer, con grafica rinnovata e animazioni a go-go, in pieno stile Android L (ultime due immagini)


Varie

Android L mostra la frequenza della Wi-Fi a cui siamo connessi (prima due immagini), ha una modalità landscape per le impostazioni (terza immagine), e cambia le icone di impostazioni e calcolatrice (quarta immagine)

video