Android L foto 3

Le notifiche in Android L: un cambiamento radicale

Lorenzo Quiroli

Le notifiche costituiscono una parte fondamentale dell’esperienza utente dal momento che ne appaiono decine al giorno sui nostri smartphone: non a caso Android L ha portato grandi novità in merito, con una gestione che possiamo finalmente definire moderna e intelligente.

Innanzitutto, le notifiche appariranno sul lockscreen e già lì potremo rimuoverle, aprirle o compiere azioni su di esse: inoltre, saranno riordinate in base alla loro importanza (sarà molto interessante vedere l’efficacia di questo algoritmo). Per andare alla home servirà uno swipe verso l’alto, e tirando poi verso il basso la tendina delle notifiche avremo una barra ben più trasparente rispetto a quella attuale.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità di Android L

Inoltre, i quick setting non hanno più una pagina a loro dedicata, ma verranno richiamati attraverso un ulteriore swipe che andrà a “schiacciare” le notifiche in una pila lasciando spazio appunto ai toggle.

Quando stiamo giocando o guardando un film, vedremo un pop-up di notifica nella parte alta del display: potremo decidere di eliminare la notifica, ignorarla, o selezionarla con tanto di opzioni: ad esempio, se riceviamo una chiamata potremo rispondere direttamente o rifiutarla senza dover uscire dal gioco.

Google I/O 2014google IO