granular permission

Android L potrebbe richiedere i permessi al momento dell’uso delle singole app

Nicola Ligas -

C’è grande curiosità attorno ad Android L e alle sue novità, grafiche e non solo, ma non essendo ancora disponibile nemmeno in developer preview, dobbiamo accontentarci di quanto mostrato ieri dal palco del Google I/O; oppure tirare un po’ a indovinare.

LEGGI ANCHE: Android L: tutte le novità

Lo screenshot qui a fianco, proveniente da Android L, mostra infatti l’app di Maps che ci chiede l’autorizzazione a rilevare la nostra posizione al momento dell’utilizzo dell’app stessa.

C’è da dire che Maps è pre-installata praticamente in ogni dispositivo, quindi la richiesta di permesso potrebbe essere presente solo per app di questo tipo, e non per qualsiasi applicazione che andremo a scaricare da Google Play.

Inoltre parliamo di un permesso un po’ particolare, quello relativo alla posizione, che potrebbe essere l’unico (o uno dei pochi) soggetto a tale richiesta.

In ogni caso scopriremo presto come funziona il sistema dei permessi in Android L, dato che in giornata è atteso il rilascio della developer preview, che qualcosa ci dice manderà facilmente in tilt i server di Google.

Via: XDA
Google I/O 2014google IO