google-slide-theverge-1_560

Google Drive: editing nativo dei documenti Microsoft Office

Emanuele Cisotti -

Vi ricordate di quando Google acquistò QuickOffice? Da quel giorno molto è successo nel mondo dell’editing dei documenti su Android, ma niente che davvero mettesse la parola “fine” al caos che si è creato, in parte anche proprio durante questo periodo.

LEGGI ANCHE: Google “divide” Drive

Dopo che Google ha “spezzato” Drive in varie app, un tassello era ancora assente: parliamo di Slide, il software per realizzare presentazioni. Da oggi è finalmente disponibile anche questa piccola app e ora l’integrazione fra i servizi è completata, portando tra le altre cose anche l’integrazione nativa dei documenti Microsoft Office per l’editing, senza dover prima necessariamente forzare la conversione. Fino ad oggi l’unica altra alternativa era utilizzare la “vecchia” QuickOffice per poter modificare i documenti senza passare in una fase di conversione.

Ma le novità per Drive non finiscono qua. Per chi vorrà utilizzare lo strumento per lavoro potrà anche acquistare un pacchetto da 10$ mensili, dal nome Drive for Work, che fra le altre cose offre anche spazio illimitato per l’archiviazione.

A seguire, il badge per scaricare Presentazioni (Slides), l’app per riprodurre documenti Power Point e affini.

Google Play Badge

Fonte: The Verge
google IO