water tracker_applicazione_acqua

Rimanere ben idratati con Water Tracker (foto)

Cosimo Alfredo Pina

Fra le tante buone abitudini che dovremmo avere è quella di bere almeno due litri di acqua al giorno. Water Tracker ci permette di monitorare quanta acqua consumiamo, ricordandoci ogni tanto di berne un po’.

LEGGI ANCHE: Google Fit, una piattaforma per il fitness che vedrà la luce al Google I/O?

L’app è piuttosto semplice, con una grafica dal gradevole stile mininale. Nella schermata principale, un indicatore al centro dello schermo ci riporta, in percentuale, la quantità di acqua assunta nella giornata corrente, che potremo aggiornare con un tap sul tasto sottostante.

La navigazione tra le varie parti dell’app avviene tramite una serie di pulsanti posti sul lato superiore della schermata principale. Nelle impostazioni possiamo cambiare la capacità dei tre contenitori predefiniti (bicchiere, bottiglietta, borraccia), personalizzare la notifica e variare la dose giornaliera.

Se non dovessimo avere idea di quanta acqua dovremmo consumare in un giorno, l’app integra un semplice calcolatore che, in base al nostro peso e livello di attività fisica, ci dà un valore indicativo. Nelle sezioni restanti possiamo consultare i nostri dati, sia su un registro sia con un comodo grafico mensile.

L’app è presente in due versioni, entrambe in italiano: una gratuita, che presenta un piccolo banner pubblicitario, e una a pagamento che al prezzo di 1,25€ permette di inserire manualmente le quantità di acqua e rimuove la pubblicità. Water Tracker è scaricabile dal PlayStore, raggiungibile anche con il badge a seguire.

Versione gratuita:

Google Play Badge

 Versione Pro:

Google Play Badge