Laser keyboard

SwiftKey vs Swype vs Tastiera Google, il nostro confronto (foto e video)

Nicola Ligas -

Con l’annuncio a sorpresa di SwiftKey, che ha stravolto il panorama delle tastiere alternative per Android, diventando completamente gratuita, un approfondimento era più che dovuto. Sul nostro ring virtuale salgono dunque SwiftKey, logicamente, la storica rivale Swype, e anche la Tastiera Google,


SwiftKey

Da molti ritenuta la migliore tastiera per Android, già quando era a pagamento, diventa praticamente irresistibile ora che è gratuita. I proventi proverranno dal theme store interno all’app, con tanti temi diversi che ne andranno ad arricchire l’esperienza d’uso di coloro che vorranno investirvi qualche Euro.

La tastiera è in effetti molto “matura”: layout diversi, possibilità di sganciarla dalla dock, apprendimento del nostro stile di scrittura da moltissime fonti (Gmail, Google+, Facebook, Twitter, ecc.), supporto multilingua integrato (non c’è bisogno di passare manualmente da una lingua all’altra), scrittura swipe anche senza interruzioni (passando sulla barra spaziatrice si cambia parola), predizione (tra le migliori in assoluto) e tante personalizzazioni.

Tra i “difetti” annoveriamo solo l’aggiunta automatica delle nuove parole al suo vocabolario, senza conferma da parte dell’utente come sulle altre due tastiere in esame, e gli scarsi suggerimenti alternativi proposti per la parola digitata (eccessiva fiducia nelle proprie capacità?). Fastidioso poi il fatto che, ad esempio in una chat di Hangout, non possiamo scrivere nuovo testo finché quello precedente non è stato caricato.

Google Play Badge


Swype

Prendete un po’ tutto quanto detto per la SwiftKey e riportatelo per la Swype, alla quale manca solo la possibilità di sganciarsi dalla dock e il flusso di scrittura continua. In compenso abbiamo il riconoscimento della grafia a mano libera, la dettatura vocale Dragon (le altre due tastiere utilizzano quella di Google) e un’uso molto intelligente del tasto speciale di Swype, che consente di eseguire facilmente varie azioni, tra cui seleziona tutto, taglia, copia, incolla, come con le analoghe combinazioni su PC (ctrl+a, ctrl+x, ctrl+c, ctrl+v).

Il più grande neo, a questo punto, è senz’altro il prezzo, perché se è vero che la versione trial che vi proponiamo nel badge qui sotto dura un mese, dovrete poi versare 2,91€ per continuare ad utilizzarla.

Google Play Badge


Tastiera Google

Se la paragonassimo alle altre due solo dal punto di vista delle funzionalità, non ci sarebbe storia; tanto più che sia SwiftKey che Swype hanno anche i caratteri speciali e i numeri disponibili con pressione prolungata delle varie lettere, inoltre la tastiera di Google supporta il multilingua solo tramite un apposito pulsante che passi da una all’altra.

Tra i pro, rispetto alle altre due, c’è il fatto che se inseriamo una parola che viene automaticamente corretta, basta premere una volta backspace per riottenere direttamente la parola che avevamo scritto; inoltre ha un buon riconoscimento della scrittura a scorrimento, ed è mediamente più “leggera” delle altre due, il che, per certi dispositivi, potrebbe fare la differenza.

Google Play Badge

video