VidOn.me Android Blu-ray Box (AV200), la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas -

Nella nostra continua ricerca di un modo soddisfacente di portare Android sul grande schermo televisivo, abbiamo provato il VidOn.me Android Blu-ray Box (AV200). Anzitutto sgombriamo subito il campo da eventuali ambiguità: non si tratta di un lettore blu-ray, bensì di un box da collegare alla TV, basato su Android 4.2.2, che grazie ad una versione personalizzata del celebre media center XBMC, si vanta di essere il primo al mondo a fornire un completo menu di navigazione in stile Blu-ray su Android. Diciamo insomma che “world’s first” è un termine che tira, e andiamo avanti.

Caratteristiche tecniche – Superato l’impasse, il box si presenta invece molto bene, sia dal punto di vista della connettività (3 porte USB, di cui una OTG, HDMI, micro USB, lettore di schede SD per l’espansione di memoria, uscita ottica, ethernet e jack audio da 3,5 mm), che dell’interfaccia, grazie ad una pesante personalizzazione che maschera completamente Android e che consente al sistema di essere usato con facilità grazie al telecomando incluso, alimentato da 2 batterie AAA (non incluse).

La CPU è un Cortex-A7 quad-core a 1,3 GHz con GPU PowerVR SGX 544mp2, abbiamo poi 2 GB di RAM, 8 GB di memoria interna e ovviamente connessione Wi-Fi: 802.11 b/g/n. Sottolineiamo anche la graditissima presenza di Miracast, che ha come sempre i suoi limiti, ma che torna utile in quei casi in cui fa comodo il mirroring del nostro Android su grande schermo.

Ampio il supporto ai formati video, che include avi, MKV, MP4, VOB, FLV, WMV, MPEG2 e altri; idem dicasi per l’audio, con AC3, DTS, MP3, PCM, ecc. e la riproduzione non ci ha mai dato un problema, nemmeno “sotto stress”.

LEGGI ANCHETronsmart T1000: la nostra prova del dongle EZcast (foto e video)

L’unica anomalia consiste nell’assenza di Bluetooth, davvero inspiegabile in un dispositivo del genere, e che impedisce di collegare ad esempio un controller esterno o anche mouse e tastiera, che sarebbe stati fondamentali per sfruttarla a pieno. Nulla vieta comunque di munirsi di un dongle USB atto allo scopo, ma ciò non toglie che l’assenza di supporto nativo resti una contraddizione.

Il box è al momento sold out sul sito del produttore, dov’era disponibile al prezzo di 120$, circa 90€. Ci assicurano comunque che sarà presto nuovamente disponibile, magari anche con un aggiornamento hardware, quindi non ci resta che incrociare le dita per il Bluetooth. Nel frattempo vi lasciamo con video e foto.