mediatek-chip

MediaTek promette aperture nei confronti degli sviluppatori di terze parti

Nicola Ligas

A dispetto del largo impiego di suoi chip su molti dispositivi di fascia medio-bassa, MediaTek non è un produttore particolarmente amato dalla community di modder Android, dato che la perenne mancanza di sorgenti ostacola non poco lo sviluppo di terze parti.

Tanto per fare un parallelo con il concorrente più illustre, Qualcomm fa invece l’opposto, permettendo a chiunque ne abbia le competenze di lavorare a livello kernel, estendendo anche le capacità del dispositivo, oltre che inviare patch al produttore stesso, che possono servire a migliore la sicurezza / funzionalità del chip.

LEGGI ANCHEMediaTek MT8127: un SoC quad-core con supporto a H.265

Per fortuna, al recente Computex tenutosi a Taipei, MediaTek ha annunciato un cambio di rotta, che si concretizzerà in un progetto chiamato “MediaTek Labs™.” Esso consiste in pratica in un ecosistema a tutto tondo nato per aiutare gli sviluppatori nella creazione di dispositivi, applicazioni e servizi basati sui chip del produttore. Il tutto sarà concentrato in un sito che raccoglierà SDK ed HDK, oltre a documentazione e supporto tecnico.

Sulla carta insomma è un cambio di marcia davvero netto, che speriamo possa presto tramutarsi da parole a fatti. Non come un certo produttore coreano, che fa promesse, ma poi tiene per sé il codice dei suoi Exynos.

Via: XDA