Xposed-Framework-for-Android-Guide1

Xposed 2.6 final disponibile al download: niente ART, ma nuova grafica e maggiore compatibilità

Nicola Ligas -

Xposed versione 2.6 (final) è disponibile al download per tutti i suoi entusiasti utilizzatori (è così che ce li immaginiamo NdR). La nuova versione del celebre framework presenta alcune novità degne di nota, tra cui in particolare la nuova grafica ispirata a Google Now, ma non aggiunge il supporto ad ART, che in molti avrebbero voluto (ci torneremo sopra a fine articolo).

LEGGI ANCHE: Editoriale: Xposed contro i custom firmware

Veniamo quindi al changelog di Xposed 2.6 (su GitHub trovate quello con ogni minimo cambiamento):

  • Nuova UI a schede
  • Nuovo logo
  • Rilevati diversi problemi noti, nel qual caso comparirà un avviso con il link alla relativa FAQ
  • Selezione del tipo di release nel downloader (di default vengono mostrate solo le versioni stabili)
  • Molti miglioramenti interni al framework, per esempio maggiore compatibilità e performance

Gli sviluppatori interessati possono inoltre consultare questo thread per informazioni sui cambiamenti alle API.

Riguardo il discorso ART, la metteremo nel modo più semplice possibile: non preoccupatevi di ART, né riguardo Xposed, né in generale. ART è una funzione sperimentale, “nascosta” assieme al menu per sviluppatori, e come tale va considerata. Ora come ora non porterà enormi benefici al vostro Android, non farà girare infinitamente più veloce le app, ed è possibile che causi problemi; chiunque vi dica il contrario, mente. Non ci sono ragioni per pretendere che un’app sia per forza compatibile con ART, anche perché non è detto sia “colpa” dell’app stessa.

In futuro, quando ART sarà definitivo, allora potremo parlare dei suoi reali benefici (e reali problemi). Se siete interessati ad approfondire l’argomento, potete leggere questo “sfogo” di uno sviluppatore al riguardo, ma per adesso concentriamoci sul nuovo Xposed, che senz’altro sarete tutti desiderosi di provare.

Fonte: XDA