hack slash loot

Hack, Slash, Loot vi permetterà di fare quello che c’è nel titolo (foto)

Giorgio Palmieri

Hack, Slash, Loot di David Williamson è un dungeon crawler tanto semplice quanto frustrante: non per l’assurda curva di difficoltà, né tanto meno per i controlli macchinosi, ma per i suoi elementi “randomici” in ogni singolo angolo che rendono imprevedibile l’avventura, forse anche troppo per molti palati.

LEGGI ANCHE: Wayward Souls in porting su Android grazie a Noodlecake Studios

Al comando di un guerriero solitario, riversato nelle stanze dei più comuni sotterranei, bisognerà sgomberare i cattivoni per recuperare i tesori più disparati. Il gioco è farcito di centinaia di oggetti, mostri e trappole diverse, capaci di garantire una longevità piuttosto corposa, con dungeon sempre diversi di partita in partita.

La vita dell’avventuriero, però, non è mai stata così difficile. Hack, Slash, Loot, infatti, è talmente influenzato dalla casualità che l’intera struttura si modificherà in maniera esagerata, fattore che potrà essere totalmente amato o sonoramente odiato dal giocatore: basta dirigersi su Metacritic per leggere alcune delle discordanti recensioni di critica e pubblico.

Noi vi abbiamo avvisato, ma se siete così coraggiosi da volerlo provare, eccovi serviti con il link per l’acquisto: il prezzo ammonta a 3,03€, ma sono del tutto assenti gli acquisti in-app. Non ci resta altro che augurarvi…buona fortuna? Facciamo un in bocca al lupo!

Google Play Badge