Android Crescita

Gli smartphone più utilizzati dagli utenti Android. La classifica degli ultimi 4 anni

Emanuele Cisotti -

Incuriositi da alcuni dati che stavamo raccogliendo riguardo all’utilizzo di Android in Italia, abbiamo voluto scavare a fondo nei dati che avevamo basandoci sulle visite di AndroidWorld. Chiariamo fin da subito che essendo i dati basati sui nostri visitatori inquadrano un tipo di pubblico molto particolare, ovvero l’utente coscente di essere utente Android o che quantomeno si informa sul mondo degli smartphone o del suo smartphone.

LEGGI ANCHE: I 10 flop nel mondo Android

Scopriremo quindi che non tutto è come sembra. Scopriremo quindi che Samsung domina il mercato italiano ormai da quattro anni consecutivi e che tutti gli altri sono costretti a battagliare per le briciole. Ma qualcuno comunque sta salendo, con un passo deciso, cercando di contrastare lo strapotere dell’azienda coreana.

Iniziamo quindi ad analizzare questa prima immagine. Le voci in alto sono molte, questo perché sul fondo della classifica si sono spesso alternati marchi di vario tipo, con Fujitsu (che è rimasta in classifica ben 2 anni) o Creative e Dell, arrivando fino a Star, entrata nel 2014 in classifica (che è ovviamente è provvisoria essendo stata redatta a maggio). Le marche non nominate non hanno mai raggiunto la top 100 dei dispositivi più utilizzati (al di sotto dei quali troviamo dispositivi con meno di 0,1% di distribuzione e quindi ininfluenti).

Nel 2011 il mercato era quantomeno vario, HTC aveva un buon 12,1% e LG si faceva onore con il 7,5 di share. Poi però tutto e cambiato e fino al 2013 Samsung, Apple e in parte i dispositivi Nexus hanno cannibalizzato il mercato, distruggendo quello della concorrenza. Nel 2014 qualcosa sta cambiando e vari brand stanno recuperando parte del terreno perso, come LG, HTC e Motorola, lasciando Sony da sola nella parabola discendente.

Distribuzione smarpthone 2014

La tabella che vi riportiamo sopra ha come scopo di chiarirvi meglio i dati esposti. Alcune precisazioni sono dovute: con Nokia si intende solo gli smartphone Lumia, mentre gli altri sono raccolti sotto SymbianOS, mentre Windows Mobile è inteso come il vecchio sistema e non Windows Phone. Sony racchiude poi sia i dati Sony che quelli Sony Ericsson. Tutti i dati riguardano sia tablet che smartphone.

Tutto questo accompagnato dal grafico qua sopra che mostra l’interesse dei nostri lettori verso smartphone di una determinata marca come acquisto del proprio prossimo modello (è importante chiarire come però Nexus non fosse una voce presente prima del 2014). L’interesse si sta quindi sempre più “spalmando” su varie marche e, che sia un successo o meno, brand emergenti come OnePlus fanno sempre più gola a sempre più utenti.