Warhammer 40K Storm of Vengeance Header

Warhammer 40k Storm of Vengeance, la nostra prova (video)

Lorenzo Delli

Nelle ultime settimane vi abbiamo parlato di un gran numero di titoli ispirati al noto brand Warhammer 40K di Games Workshop in arrivo su Android: Warhammer 40k Storm of VengeanceWarhammer 40000 CarnageWarhammer 40K: Space WolfEisenhorn: Xenos. Proprio il primo della lista ha fatto il suo debutto su Google Play la settimana scorsa: si tratta di un RTS (strategico in tempo reale) ispirato in parte al gameplay di Plants vs. Zombies 2. Dovremo in sostanza difendere, e in contemporanea attaccare, varie lane, schierandoci a fianco dei temibili figli dell’Imperatore, gli Space Marine, o insieme ai sanguinari Orki. Sarà sufficiente una cornice fantascientifica così caratteristica ed apprezzata a permettere la creazione di un gioco degno di nota? Scopriamolo insieme.

LEGGI ANCHE: XCOM Enemy Unknown, la nostra prova (foto e video)

Non si tratta di un gioco definibile come “brutto“: molte testate lo hanno giudicato piuttosto negativamente ed il perché è presto detto. A nostro avviso Warhammer 40K Storm of Vengeance è un titolo che si sposa alla perfezione con le piattaforme mobili (Android e iOS), trattandosi tra l’altro di un genere che va per la maggiore proprio su Google Play e iTunes. Venderlo però su Steam a 8,99€ non è stata forse una mossa poi così saggia: ovvio che l’utente che lo acquista su PC/Mac si aspetta un titolo piuttosto completo e profondo, mentre Storm of Vengeance è etichettabile più come passatempo. La presenza poi di acquisti in-app ha indubbiamente peggiorato ulteriormente il giudizio finale.

Il campo di battaglia, diviso in cinque lane, non offre particolari variazioni al tema. Dovremo, in ogni livello conquistarne tre su cinque, costruendo edifici adibiti all’accumulo di risorse e alla costruzione di truppe, schierabili a scelta nella lane che necessita supporto o attacco. Ci sono ovviamente delle variazioni a queste meccaniche di base: oltre alla risorsa adibita all’addestramento e alla costruzione, accumuleremo un’altra tipologia di risorsa, utile a “evocare” sul campo di battaglia truppe speciali, come le moto dell’Ala del Corvo per gli Space Marine.

Warhammer 40K Storm of Vengeance Android Sample

Il punto di forza del titolo risiede nel comparto multiplayer cross-platform

Con il procedere della campagna potremo anche sbloccare ulteriori feature per equipaggiare i nostri Marine (o Orki, e presto anche la Guardia Imperiale): potremo ad esempio dotarli di granate da lanciare in qualsiasi punto del campo, a patto però di una più lenta costruzione. Le missioni, 50 per fazione, sono piuttosto brevi (un paio di minuti o poco più) ed è abbastanza semplice apprendere le meccaniche di gioco in modo da superare senza grandi difficoltà tutte le sfide richieste dalla campagna.

Il vero punto di forza di Storm of Vengeance è indubbiamente il comparto multiplayer cross-platform, che permette di sfidare i nostri amici in battaglie senza dubbio più emozionanti. In conclusione, ci sentiamo di consigliare il titolo solo agli appassionati del genere (strategici/tower-lane defense) e a chi proprio non può stare lontano dall’universo di Warhammer 40K, Difficile consigliarlo altrimenti. Vi ricordiamo che il titolo, su Google Play, costa 3,06€ (presenti acquisti in-app per l’acquisto di fazioni particolari o di truppe come i Terminator e i Dreadnought). A seguire, oltre al badge per il download, trovate il video relativo alla nostra prova su ASUS Nexus 7 (2013).

Google Play Badge

video