Baldur's Gate Enhanced Edition Android (1)

Baldur’s Gate Enhanced Edition, la nostra prova (foto e video)

Lorenzo Delli

Dopo la nostra prova di ieri relativa a XCOM Enemy Unknown, eccoci nuovamente sul campo con un’altra prova dedicata proprio ad un altro porting destinato alla nostra amata piattaforma: Baldur’s Gate Enhanced Edition. Si tratta di una versione del classico gioco di ruolo sviluppato da Bioware e pubblicato da Halifax nel 1998, restaurata, riadattata e ampliata dai ragazzi di Beamdog uscita per PC e successivamente per iOS nel marzo del 2012. A distanza di due anni possiamo finalmente testarlo con mano anche sui nostri smartphone e tablet Android: pronti ad imbracciare le vostre spade bastarde, i martelli da guerra e a sfoderare un arsenale di dardi incantati, palle di fuoco e fulmini?

LEGGI ANCHE: XCOM Enemy Unknown, la nostra prova (foto e video)

Per chi si avvicina la prima volta a questo celebre gioco di ruolo, Baldur’s Gate è appunto un RPG ambientato sulle sponde occidentali del Faerun lungo la Costa della Spada. Se avete un po’ di dimestichezza con l’universo di Dungeons & Dragons avrete forse capito che ci troviamo nell’ambientazione dei Forgotten Realms, una delle più celebri del noto GDR cartaceo. Ed è proprio alle regole di D&D e, più in particolare, a quelle della seconda edizione di Advanced Dungeons & Dragons, che si rifà Baldur’s Gate. Assumeremo il ruolo di un giovane orfano creato dal giocatore (aspetto, caratteristiche, classe, come il più classico dei giochi di ruolo) che ha vissuto la sua infanzia a Candlekeep, biblioteca fortificata situata a sud di Baldur’s Gate. Cresciuto insieme alla sua amica Imoen sotto la tutela del padre adottivo Gorion, il nostro personaggio si troverà suo malgrado coinvolto in un’avventura che cambierà la sua vita, a partire dall’omicidio proprio del padre Gorion a opera di Sarevok, l’antagonista principale della storia.

Baldur's Gate Enhanced Edition Android (3)

Questa Enhanced Edition comprende, oltre alla storia originale, anche due espansioni

La storia si dipanerà come una sorta di investigazione, alla ricerca dell’assassino di Gorion e alla scoperta degli eventi che stanno turbando l’ordine e la pace della Costa della Spada. Questa Enchaned Edition non comprende solo la storia originale, ma bensì anche la sua espansione, Tales of the Sword Coast, e anche una nuova espansione denominata The Black Pits dedicata ai giocatori più esperti. Sì, perché a differenza della storia originale, in The Black Pits avremo la possibilità di creare un intero gruppo di eroi, esattamente come succedeva in Icewind Dale. Prigionieri del drow pazzo Baeloth, dovremo esibirci in un’arena affrontando mostri sempre più potenti nella speranza di guadagnarci la libertà o di riuscire a sfuggire alle grinfie del nostro aguzzino. La nostra prova comunque non cerca di valutare o mettere in discussione la qualità del gioco.

Baldur’s Gate, anche nella sua forma originale, è uno dei giochi di ruolo più completi, e anche tra i più complessi, che gli appassionati del genere potranno mai provare. La serie, prima dell’uscita di questa nuova edizione (i ragazzi di Beamdog hanno realizzato anche il porting di Baldur’s Gate 2), ha venduto ben 5 milioni di copie, nonostante si tratti per certi versi di un prodotto di nicchia.

Baldur's Gate Enhanced Edition Android (9)

Il porting dei ragazzi di Beamdog si sposa alla perfezione con i display touchscreen dei nostri Android

Ciò che abbiamo cercato di valutare con la nostra prova è se effettivamente il porting realizzato dai ragazzi di Beamdog (per la precisione da Overhaul Games, una divisione di Beamdog) si sposa bene con i display touchscreen dei nostri Android. Sorprendentemente questa Enchaned Edition riesce a calzare a pennello anche con lo schermo da 7″ pollici del nostro ASUS Nexus 7 (2013): grazie anche alle meccaniche di gioco, che permettono in qualsiasi momento di mettere in pausa l’azione per elaborare strategie più efficaci, e all’aggiunta del pinch to zoom che permette di godersi i dettagli delle ambientazioni realizzate con l’Infinity Engine, questa versione dedicata al robottino verde ci permette di rivivere le avventure della serie con lo stesso gusto provato su PC nel “lontano 1998“.

Ci sentiamo però di sconsigliarne l’utilizzo su smartphone, lo stesso consiglio che vi abbiamo dato giusto ieri per quanto riguarda XCOM Enemy Unknown. Per quanto l’interfaccia si lasci usare con facilità, su display inferiori ai 5,5″/6″ sarebbe veramente difficile non solo godersi il titolo, ma anche riuscire effettivamente a giocarlo senza incorrere in problemi di controllo. Baldur’s Gate Enhanced Edition su Google Play ha già superato i 10000 acquisti: se avete un tablet Android e siete appassionati di giochi di ruolo o se anche volete rivivere questa splendida avventura (il cui seguito si spera arrivi entro breve anche sullo store di Google), per 8,99€ potrete portarvi a casa un titolo che vi garantirà ore e ore di gameplay e di divertimento. “Mira agli occhi, Boo, MIRA AGLI OCCHI! RAAAAAAAAAARGH!“.

Google Play Badge

Giochi simili a Baldur’s Gate Enhanced Edition

video