viber

Viber inviava immagini e video non criptati, esponendoli online, ma ora ha risolto (video)

Lorenzo Quiroli

viber tablet

La sicurezza è uno dei parametri più importanti per un servizio di messaggistica nel quale passano molte informazioni sensibili oltre a molte immagini che ritraggono noi e/o i nostri amici.

Se in passato WhatsApp si è trovato molto spesso sul banco degli imputati per le proprie politiche di sicurezza insufficienti o comunque vulnerabili ma oggi parleremo di Viber, uno dei suoi concorrenti. Alcuni ricercatori hanno infatti scovato e documentato una falla che attraverso hotspot malevoli, con la possibilità di visualizzare le immagini inviate dal momento che i dati non erano criptati.

LEGGI ANCHE: WhatsApp risponde ai dubbi sulla privacy

Fortunatamente, il team di Viber ha velocemente risolto il problema e ha rilasciato una dichiarazione ufficiale nella quale afferma che lunedì, quindi domani, verrà aggiornata l’app Android con il fix.

Lo stesso bug è stato trovato anche per WhatsApp a dirla tutta, ma i ricercatori riportano che in essa solo l’invio della posizione non viene criptato ed è quindi intercettabile.

video