moves

Facebook acquisisce Moves, un’app per tracciare la nostra forma fisica

Nicola Ligas

Non hanno fine le campagne di acquisizione di Facebook, che sembra sempre più intenzionato a comprare tutto e tutti, e di certo, finché potrà (o finché non avrà idee vincenti), perché non limitarsi a prendere ciò che di buono hanno fatto gli altri?

Nello specifico, oggi parliamo di Moves, un’app per il fitness tracking piuttosto popolare e ben fatta, uscita su Android lo scorso settembre.

LEGGI ANCHE: Moves arriva su Android

Moves fa della semplicità il suo punto vincente, in un mondo che sembra sempre più volerci convincere che l’unico modo per tracciare l’attività fisica passi per il nostro polso. Moves invece riesce a riconoscere la nostra attività solo con l’ausilio del telefono e senza nemmeno che dobbiamo creare un account o avviare l’app prima di iniziare a correre o pedalare.

Se insomma finora Facebook teneva traccia “solo” di chi siamo, d’ora in poi saprà anche cosa facciamo. Scherzi a parte: Moves e Facebook confermano che l’app continuerà ad operare in maniera indipendente, sia per Android che per iOS, senza scambio di dati con il social network; ma del resto questa è stata anche la stessa rassicurazione data dopo l’acquisizione di WhatsApp. Nel frattempo, se volete, vi lasciamo il badge per il download dell’app.

Google Play Badge