Project ara

Project Ara: la data di commercializzazione rimandata e una possibile estensione ai tablet in futuro

Lorenzo Quiroli

Si è tenuta ieri la prima giornata della conferenza di due giorni che Google sta tenendo su Project Ara, uno dei più emozionanti progetti di BigG che vuole portare la stessa libertà di Android all’hardware. L’ormai noto Paul Eremenko ha annunciato altre due conferenze, una a luglio e una seconda a settembre.

Il lancio ufficiale del primo “grey phone”, uno smartphone base da 50 dollari al quale si potranno poi aggiungere altri moduli per estenderne le funzionalità, sarà inoltre rimandato ad aprile 2015 anziché a gennaio (mese nel quale il progetto sarà ancora in beta) e il team di Ara starebbe anche valutando l’espansione ai tablet.

LEGGI ANCHE: Google rilascia la alpha dell’MDK di Project Ara

Il prezzo da pagare per Ara, e non intendiamo quello economico, ci sarà: attualmente pare che un dispositivo modulare come questi oltre ad essere più grande e pesare il 33% in più rispetto ad uno tradizionale, consumi anche un terzo di più, nonostante il team di Google miri a ridurre questa percentuale al 25%; siete disposti a pagare questo prezzo per uno smartphone che non dovrete cambiare ogni due anni?

Fonte: AndroidCommunity