malware

Google avrebbe rilasciato una patch di sicurezza per Android a febbraio

Lorenzo Quiroli

Android Malware

Alcuni bug vengono resi pubblici solo in seguito al rilascio di un fix, come in questo caso nel quale veniamo a sapere solo oggi di una patch rilasciata da Google ai produttori durante il mese di febbraio.

Il problema riguarderebbe i permessi del launcher, che consentivano ad alcune applicazioni maligne di sostituire alcune icone rimpiazzandole con altre simili che in realtà reindirizzavano l’utente verso siti di phishing o verso altri pericoli.

LEGGI ANCHE: Google aggiunge lo scanner malware persistente

Il problema è stato testato su Nexus 7, Samsung Galaxy S4 e HTC One con varie versioni di Android comprese tra la 4.2 e la 4.4, e tutte sono risultate vulnerabili, tanto che FireEye, l’azienda ad aver scoperto il problema e ad averlo segnalato a Google lo scorso ottobre, sarebbe anche riuscita a caricare una simile app su Google Play senza problemi per poi rimuoverla prima che qualcuno avesse il tempo per scaricarla.

Insomma, Google dovrebbe badare maggiormente alla sicurezza in particolare del proprio store, dato che esso dovrebbe essere una garanzia per gli utenti, soprattutto quelli meno esperti, e non ci rimane che sperare che in futuro venga applicato un maggiore controllo al negozio di app.

Fonte: Computerworld