6.5

AOC AIO 7

AOC All-in-One (a2472Pw4t) con Android, la recensione (video)

Nicola Ligas


8.0

Confezione

Stretta e larga. Date le dimensioni del monitor, non poteva essere diversa la confezione, che al suo interno comprende, oltre all’ovvio alimentatore, anche un cavo audio, uno VGA, uno HDMI, uno USB di tipo B, un panno per pulire il monitor, ed un CD con driver, software e manuale elettronico, che rimpiazza quello cartaceo non incluso. Difficile chiedere molto altro.

Costruzione

Dal punto di vista costruttivo il monitor è ben assemblato, robusto, ed il supporto posteriore ci consente di inclinarlo praticamente ad ogni angolazione che vogliamo, senza segni di cedimento. Le cornici attorno allo schermo sono piuttosto ampie, il che ci consente facilmente di eseguire qualsiasi tipo di gesture, anche quelle che partono appunto oltre il bordo del display; attorno a questa prima cornice però, ce n’è una seconda più in rilievo, che circonda l’intero monitor e che in basso ospita i pulsanti soft-touch per regolare le impostazioni e spegnere lo schermo. Il risultato è un eccessivo aumento di dimensioni che fa sembrare il display stesso come un quadro all’interno di una cornice, ma non siamo del tutto convinti che un simile effetto in un monitor sia ugualmente apprezzabile.

6.0

Hardware

AOC AIO 3

L’hardware del monito AOC è in parte contraddittorio, nel senso che, in base ad un’associazione d’idee forse un po’ banale, si tenderebbe a pensare che un dispositivo così grande sia anche una powerhouse in termini hardware, e invece è così solo in parte. Il processore rappresenta infatti il più grande dubbio, essendo un è un Tegra e T33 quad core di NVIDIA a 1,8 GHz. Abbiamo poi 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna, espandibile tramite SDHC, ma purtroppo, come nel caso di HP Slate 21, non è possibile spostare le applicazioni sulla scheda SD, rendendo di fatto molto scarni gli 8 GB disponibili, se volessimo usare il monitor come macchina da gioco. C’è da dire che il processore Tegra 3 non è l’ultimo ritrovato in tale ambito, e che la venga gaming di questo All-in-one di AOC è meno spiccata del modello di HP. Buone le doti di connettività, che vanno dai classici Wi-Fi e Bluetooth, alla porta Ethernet, passando per 2 USB 2.0 (erroneamente nel video ho detto 1.0) sul fianco, 1 micro USB OTG, jack audio, ed anche VGA ed HDMI per l’utilizzo come monitor, possibilità invece non presente, ad esempio, sul modello di HP. Anteriormente troviamo anche una webcam con microfono, mentre i comandi sono tutti di tipo soft-touch, con controlli on screen.

7.0

Display

AOC AIO 4

Lo schermo da ben 24 pollici, realizzato in tecnologia IPS, è a risoluzione 1.920 x 1.080 pixel, con ottimi angoli di visuale ed una resa cromatica buona, senza eccessivi contrasti. I controlli onscreen permettono di regolare facilmente luminosità, colore e di migliorare in parte l’immagine, agendo anche sui controlli Clear Vision che hanno il compito di rendere l’immagine più morbida o più nitida a seconda delle esigenze.

6.0

Software

AOC AIO 6

Android è alla versione 4.2.2 Jelly Bean, senza presenza di personalizzazioni particolari, se escludiamo la NavBar in stile Honeycomb, con le notifiche in basso a destra, a cui è stato aggiunto anche un pulsante per catturare screenshot. Riempire uno schermo di queste dimensioni non è facile, specialmente con Android stock, ma nulla vi vieta di installare launcher alternativi, cosa che con il pieno accesso al Play Store potrete fare senza problemi. Nel complesso comunque Android stock non è pronto per il grande schermo, sia a livello di controlli (ma essendo lo schermo touch in fondo ce la caviamo), che soprattutto di interfaccia, e non a caso Google è al lavoro su Android TV.

Prezzo

AOC a2472Pw4t è venduto al prezzo di 439€, una cifra che in fondo è commisurata al fatto che sia uno All-In-One che potrete usare sia come dispositivo Android a sé stante, che come monitor per il vostro PC. Peccato solo che, per questa cifra, avrebbe potuto esserci una maggiore attenzione all’hardware.

Giudizio Finale

AOC a2472Pw4t è un dispositivo che ha molto da offrire, essendo sia un monitor full HD da associare a PC / console, che un dispositivo Android stand alone. Potrete collocarlo quindi in qualsiasi stanza della casa vogliate, a seconda dell’utilizzo che pensate di farne, anche se impiegarlo solo in una delle due modalità sarebbe come sminuirne le potenzialità. Peccato per il design non troppo ispirato, in particolare con le cornici abbondanti, per delle prestazioni soddisfacenti nell’uso medio (navigazione, foto, video) ma non nel gaming intensivo, e per un OS che ancora non si trova a suo agio sul grande schermo, almeno in assenza di una personalizzazione adeguata. Come dispositivo da intrattenimento, volendo anche da salotto, viste le dimensioni, fa comunque il suo dovere, e navigare in internet, controllare la posta, e cimentarsi in un casual game è comunque piacevole, a patto che abbiate magari un controller Bluetooth, perché sarebbe scomodo doversi alzare ogni volta per interagire con lo schermo.

Foto

video