Hera

Google avrebbe in programma un’unione con Chrome e Ricerca in una futura versione di Android (foto) [aggiornato]

Lorenzo Quiroli -

Non è la prima volta in cui sentiamo parlare di grandi novità per il mondo Android e pare proprio che quest’anno assisteremo ad un radicale cambiamento del robottino verde, anche se a dire il vero le informazioni a nostra disposizione per il momento non sono chiarissime.

Ciò che si intuisce è che Chrome avrà un ruolo molto più importante in futuro all’interno di Android attraverso un nuovo progetto denominato internamente Hera, ma cerchiamo di andare con ordine. Alcuni giorni fa sono trapelate delle immagini di una futura versione di Gmail con nuove funzionalità e un linguaggio grafico del tutto nuovo, anche se difficilmente quelle immagini raffigurano un prodotto finito, dunque non ci stupiremmo se quando verrà alla luce il look sarà diverso. A distanza di pochi giorni poi altre voci, provenienti da una diversa fonte, hanno parlato di un rinnovamento delle applicazioni Google, un vero e proprio cambio di politica tanto da essere internamente chiamato “Google 2.0”.

LEGGI ANCHE: Google progetta una rinascita per le app Android

Stasera, nuove voci, affidabili in passato ma stavolta molto confuse, affermano che Google avrebbe intenzione di unire l’esperienza su smartphone di Android, Chrome e della ricerca, in pratica i suoi tre prodotti principali. Si parla di pagine web che siano veramente in grado di sostituire le app attraverso la possibilità di inviare notifiche e svolgere operazioni, interfacciandosi con l’utente come se fossero vere e proprie app (basti vedere nei mockup alla fine) oltre ad apparire nel multitasking. Queste novità dovrebbe arrivare durante l’anno anche se non è chiaro esattamente quando: Google potrebbe rilasciarle direttamente al Google I/O oppure più avanti nel consueto periodo di novembre.

Insomma, per il momento le informazioni non ci danno una prospettiva realmente chiara della situazione: l’unica cosa certa è che Chromium sarà una parte fondamentale nel futuro di Android, e speriamo di saperne di più prossimamente. Nel frattempo alcuni mockup a seguire vi daranno un’idea di come potrebbe essere Hera.

Aggiornamento: Hera secondo nuove informazioni sembra riguardare particolarmente il multitasking con una sincronizzazione che porta le operazioni che stiamo compiendo su tutti i nostri dispositivi. Se ad esempio stavate cercando un indirizzo con Google Maps dal vostro PC, potreste trovarvi nel multitasking dello smartphone una scheda apposita in modo da riprendere da dove avevate finito.

Fonte: AndroidPolice