Kingston MobileLite 8

Kingston MobileLite Wireless, la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas -

Abbiamo provato un’interessante soluzione di Kingston per la condivisione di dati in mobilità, e non solo. Si chiama MobileLite Wireless, ed esteticamente si presenta come un piccolo rettangolo che entra nel palmo di una mano (124,8 x 59,9 x 17,3 mm), in grado di leggere schede SD (è fornito nella scatola un adattatore per microSD) e drive USB, i cui contenuti saranno poi condivisibili sulla rete wireless (802.11g/n) generata dal MobileLite stesso.

Come piccolo bonus, potrete usare il MobileLite anche per ricaricare il vostro dispositivo, grazie al cavo USB-microUSB fornito in dotazione, ma in questo modo vi giocherete la possibilità di accedere all’unica porta USB presente sull’accessorio di Kingston, oltre a scaricarlo più velocemente (la batteria è da 1.810 mAh). Va da sé inoltre, che il MobileLite è l’ideale per condividere i contenuti presenti su scheda SD o drive USB con dispositivi che non siano dotati di tali ingressi, ma che abbiano capacità wireless, come molti smartphone e tablet Android.

Per configurare ed accedere ai dati del MobileLite da Android, esiste un’apposita app, molto semplice per la verità, che è in pratica un file manager, che ci permette di navigare tra i contenuti locali e quelli presenti su SD ed USB connessi all’accessorio, e di condividerli rapidamente su Facebook, Twitter e via email. Grazie all’app potremo inoltre impostare una password (WPA2) per la rete generata dal MobileLite, in modo da regolarne l’accesso solo ai dispositivi consentiti. È possibile comunque accedere ai contenuti anche da PC, collegandosi sempre alla rete generata dal MobileLite, con un comune browser.

Di seguito trovate quindi il badge per il download gratuito dell’app in questione, seguito dalla nostra video prova e da diverse immagini del MobileLite stesso e dell’app relativa; se volete però, potete anche consultarne il sito ufficiale.

Google Play Badge

Foto:

Screenshot dell’app:

Recensionevideo