Pocket italiano

Pocket si prepara per Android Wear

Nicola Ligas -

AndroidWear

Android Wear, la prima versione del robottino pensata per wearable device, potrà visualizzare, senza praticamente alcuna modifica da parte degli sviluppatori alle loro app, tutte le notifiche di quelle applicazioni che sfruttino le Notification Access API introdotte in Android 4.3. Questo significa che con Android Wear non solo sarà più semplice vedere i contenuti da moltissime applicazioni, che funzioneranno praticamente in maniera nativa senza modifiche al codice originale, ma anche che queste notifiche potranno essere più di semplici informazioni. Sarà infatti possibile non solo leggerle, ma soprattutto interagire con esse nel modo pensato dagli sviluppatori delle varie app, e Pocket non vede l’ora di potersi avvalere di questa funzionalità.

LEGGI ANCHE: Le notifiche in Android 4.3

Supponete ad esempio di ricevere una notifica da Twitter (vedi GIF animata in apertura) e di volerne salvare il contenuto su Pocket per poterlo leggere in seguito: con Android Wear sarà molto semplice farlo, tanto che agli sviluppatori di Pocket sono bastate poche ore di lavoro per pubblicare su GitHub il codice necessario al funzionamento di questa funzione. Il vero vantaggio, come vi abbiamo spiegato nell’introduzione, è che le azioni sulle notifiche saranno possibili per qualsiasi applicazione (in questo caso la notifica viene condivisa e salvata su Pocket, ma lo stesso codice, con poche modifiche, vale per chiunque).

C’è da dire che al momento l’SDK di Android Wear è ancora in Developer Preview e non completo, quindi non è da escludere che con la futura evoluzione dell’SDK stesso il codice possa cambiare. La strada è comunque spianata, e sembra anche in discesa, cosa dei quali gli smartwatch avevano senz’altro bisogno per imporsi presso il grande pubblico.

Fonte: Pocket