Sim card

L’Olanda legalizza le SIM senza operatore telefonico associato

Lorenzo Quiroli

L’Olanda è un paese in cui la parola liberalizzazione è molto frequente e l’ultima che il parlamento olandese ha approvato, seppure sia meno “trasgressiva” di molte altre, è sicuramente molto utile: la nazione dei tulipani diventa infatti la prima in cui le SIM non saranno più esclusivamente legate ad un operatore, ma libere.

Cosa significa in termini pratici? Semplice, immaginate di comprare una SIM e poter scegliere la tariffa tra tutte quelle offerte nel vostro paese. Ne è uscita una più conveniente e ora volete cambiarla? Nessun problema, non vi serviranno scartoffie e documenti, dal momento che la SIM rimarrà la stessa. Questa legge dovrebbe dunque favorire la concorrenza tra operatori rendendo le tariffe più economiche e semplificando la vita agli utenti.

LEGGI ANCHE: Vodafone testa l’LTE-A

Purtroppo nelle altre nazioni tra cui l’Italia una SIM simile è illegale ma in fondo non possiamo che sperare in una riforma simile anche nel nostro paese; chissà, magari un giorno saremo accontentati.

Fonte: Cnet