Colors - Mini

Colors: il breakout in collaborazione con Itagaki Tomonobu sbarca sul Play Store (video)

Giorgio Palmieri

ColorsCi soffermiamo ancora un attimino sul genere del retro gaming: dopo la presentazione di uno sparatutto a corsie che strizza l’occhio al passato, veniamo ad un titolo che ricorda l’anziano Breakout, conosciuto anche come Arkanoid.

Il nome di questa nuova produzione è Colors, un titolo non proprio originale per un videogioco (a Color Zen gli fischiano le orecchie) ma c’è da dire che dalla sua parte ha una spinta in più: nella descrizione spunta il nome di Itagaki Tomonobu, storico gamer designer che ha lavorato a progetti del calibro di Ninja Gaiden e Dead or Alive.

LEGGI ANCHE: Hideo Kojima: i giovani si concentrano maggiormente su titoli social e mobile

Non sappiamo i dettagli completi della collaborazione, se lo stesso Tomonobu abbia supervisionato o meno l’intero progetto e in che modo, ma fa sempre piacere vedere grandi nomi dell’industria videoludica coinvolti nei progetti più piccoli. Ritornando al gioco, Colors è un semplice titolo in cui bisognerà distruggere tutti i mattoncini del livello facendo rimbalzare una pallina grazie ad una astronave al nostro comando. Esatto, è pressoché un clone di Breakout.

La particolarità del titolo sta nell’EEGANA SYSTEM, una meccanica legata ai tap a schermo per ogni azione aggiuntiva ottenuta tramite l’acquisizione dei potenziamenti: uno in particolare ci permetterà di distruggere i mattoncini semplicemente toccandoli, mentre un altro ancora consentirà di direzionare la pallina sempre tramite tap su touchscreen. Insomma, nulla di particolarmente innovativo, ma i retro gamer potrebbero apprezzarlo. Colors è gratuito e disponibile sul Play Store cliccando sull’apposito bottone qui sotto: buon divertimento.

 Google Play Badge

video