Dong Nguyen

Flappy Bird potrebbe tornare. Tutta la verità in un’intervista

Emanuele Cisotti -

Era ovvio che prima o poi sarebbe successo e a spuntarla è stata Rolling Stone, che ha intervistato in patria natia, Dong Nguyen, sviluppatore di Flappy Bird. Un giovane (28 anni) incallito fumatore che ha fatto parlare di sé più di molti altri sviluppatori più prestigiosi e più rinomati.

LEGGI ANCHE: Flappy Bird rimosso dal Play Store: ecco perché

L’intervista è sicuramente interessante, quanto più come storia di costume del Vietman che per la storia stessa. Le motivazioni della rimozione non mancano e si possono riassumere in: “non ce la faceva più”. Ma se volete davvero capire cosa può significare “stress da improvvisa notorietà” l’articolo originale potrà chiarirvi le idee. Si parla di mamme che lo accusano di aver interrotto la comunicazione con il proprio figlio o chi addirittura gli scrive perché per colpa di Flappy Bird ha perso il lavoro.

Per chi però semplicemente si divertiva con il gioco e spera in un suo ritorno negli store (non che per Android sia difficile trovare l’apk), potrebbe essere presto accontentato. Se dovesse tornare però, lo farà con un avviso che consiglierà di prendersi una pausa. Certo, una modifica a cui forse poteva pensare fin da subito, ma che dimostra come Ngueyn forse fosse solo impreparato e troppo sotto stress.

Fonte: Rolling Stone