vanir

Vanir ROM, la nostra prova (video)

Nicola Ligas -

Se avete letto il nostro articolo su ROM Installer, saprete anche che, nel corso della prova dell’app, abbiamo installato Vanir ROM sul nostro Nexus 4. Non potevamo quindi esimerci dal provare un po’ questo firmware, che forse non avrà la fama di CyanogenMod, Paranoid ed altri, ma che da questi attinge comunque molto. Preparatevi quindi ad una sana dose di Heavy Metal.

LEGGI ANCHE: ROM Installer, la nostra prova

Vanir è un firmware che non va tanto per il sottile, a cominciare dalla boot-animation popolata di spade e fiamme: non a caso il nome stesso si rifà alla mitologia nordica, ma a parte questo non aspettatevi sfondi ghiacciati, draghi e asce bipenni. La ROM è infatti un’AOSP, le cui nightly sono giunte ad Android 4.4.2, con in più aggiunte prese da altri firmware, che portano quindi profili, personalizzazioni di tutto ciò che vi può venire in mente, e graditi extra tra cui Halo, “vecchia versione” e OmniSwitch di OmniROM.

Le opzioni di configurazione, come potrete intuire, sono davvero moltissime, e abbiamo cercato di mostrarvele un po’ tutte nel video seguente. Per fortuna è quasi tutto localizzato in italiano, quindi non dovreste avere troppi problemi nello sperimentare un po’ di cose per conto vostro. Per il download della ROM potete procedere a questo indirizzo, e cercare l’ultima nightly disponibile per il vostro dispositivo (qui trovate l’elenco dei modelli supportati); in alternativa, se vi affidate a ROM Installer, probabilmente farete ancora prima.

video