warp

Warp: alla scoperta dei moduli di Xposed, stavolta tocca a BootManager e CpuTemp in Statusbar [root] (foto)

Andrea Bordin

Come ogni giovedì, eccoci arrivati al momento di Warp, e per la terza volta la puntata dedicata alle personalizzazioni che necessitano dei permessi di root riguarderà Xposed, dopo una prima puntata in cui abbiamo visto in maniera esauriente il funzionamento di Wanam, una seconda in cui vi abbiamo illustrato le funzionalità di Complete Action Plus e XBatteryThemer, è il turno di altri due moduli realizzati per questo framework.

LEGGI ANCHEXposed GEL Settings per Google Now Launcher, la nostra prova

Il primo dei due moduli di oggi è BootManager, il suo compito è quello di permetterci di poter personalizzare a nostro completo piacimento l’elenco delle applicazioni che partono all’avvio del nostro dispositivo. Come spiega lo sviluppatore in questo thread su XDA il numero delle app presenti nell’avvio automatico può essere considerevole, e a seconda delle impostazioni (delle applicazioni, non di BootManager) il loro avvio può esserci noto oppure nascosto dal sistema.

Grazie a questo semplice modulo per Xposed avrete un elenco delle applicazioni, da cui selezionare tappando (e ve le colorerà di rosso) quelle che vorrete che non partano in automatico, più semplice da fare che da spiegare.

Warp_20_(1) Warp_20_(2)

Come vi avevamo già detto, per i moduli di Xposed possono esserci più “strade” per ottenerli nel vostro dispositivo, in questo caso Bootmanager può essere scaricato (e installato) direttamente dalla sezione Download del framework, dalla relativa pagina di Repository di Xposed oppure dal badge per il Play Store sottostante.

Google Play Badge

Il secondo dei due moduli racchiude nel suo nome non solo la descrizione della sua funzione ma anche il posizionamento sul display dell’informazione derivante: CpuTemp in Statusbar, come avrete già intuito dal nome è un modulo che vi mostrerà la temperatura del processore del vostro dispositivo, e lo farà posizionando la cifra in gradi (Celsius o Fahrenheit, a seconda delle vostre preferenze) all’interno della vostra status bar.

Warp_20_(3)Warp_20_(4)

Anche questo modulo è molto spartano, in fin dei conti il suo scopo è di permetterci di monitorare la temperatura dei processori dei nostri device, e qui apriamo una piccola parentesi: il modulo sembra non funzioni su una vasta gamma di dispositivi, quindi l’unico modo per sapere se nel vostro funziona è provarlo. Nel menu potrete scegliere i colori del testo (riportante la temperatura) in base a tre livelli così suddivisi: basso, medio e alto, dove gli estremi di questo range possono essere settati manualmente.

Warp_20_(5)Warp_20_(6)

Se come a noi, anche a voi compare 340° non preoccupatevi, il cuore pulsante del vostro smartphone non sta fondendo, dovete solo impostare il valore Temperature Divider a 10, in modo che vi restituisca un valore “normale” (come potete osservare dalle due immagini successive); oltre a ciò potete scegliere il tempo (in millisecondi) dell’aggiornamento di questa informazione.

Warp_20_(7)Warp_20_(8)

Per scaricare CpuTemp in Statusbar potete andare nella solita sezione Download di Xposed oppure potete visitare questa pagina. Qualcuno forse se ne chiederà l’utilità: vezzi da “smanettoni” a parte, potrebbe esservi utile per darvi indicazione nel caso qualcosa di anomalo fosse  in corso, oppure se qualche processo andasse in loop o semplicemente il vostro processore fosse particolarmente sotto sforzo potreste accorgervene grazie a questo modulo.

Sperando che almeno uno dei due moduli abbia avuto un riscontro positivo dalla vostra curiosità, vi lasciamo al box dei commenti sottostante per sapere se li avete trovati interessanti; nel frattempo vi salutiamo e vi diamo appuntamento per giovedì prossimo per una nuova puntata di Warp.