Smartphone Boeing

Uno smartphone da James Bond prodotto da Boeing all’FCC

Giuseppe Tripodi

L’immagine che vedete qui in altro somiglia senza alcun dubbio a una moltitudine di altri scatti già visti per altri dispositivi che sono stati sottoposti ai controlli della FCC, ma lo smartphone in questione ha certamente qualche peculiarità in più (e no, non parliamo del dual-SIM). Come forse avrete notato, in alto campeggia il marchio di Boeing, celeberrima azienda del settore aerospaziale che sta producendo questo particolare device del quale avevamo già parlato in passato.

LEGGI ANCHE: Boeing sta sviluppando uno smartphone Android per gli 007

La ricorrenza di allusioni al celebre Agente 007 nei titoli degli articoli non è casuale perché, davvero, non c’è nient’altro che possa venire in mente: parliamo, infatti, di un telefono super-sicuro, pensato esclusivamente per le comunicazioni tra le agenzie governative e i suoi partner.

Black, questo il significativo nome del dispositivo (anche noto come H8V-BLK1) del quale si parla da ormai quasi due anni, come riportato da quanto scritto da Boeing:

verrà venduto solo alle agenzie governative e a società ad esse correlate impegnate nella difesa della sicurezza nazionale. Il device verrà commercializzato e venduto in modo che le informazioni tecniche del prodotto non siano reperibili per il grande pubblico.

Lo smartphone, realizzato in modo da proteggere qualsiasi tipo di informazione contenuta al suo interno, andrà letteralmente a distruggersi nel caso di effrazioni atte a estorcere i dati conservati. Sebbene non esploda come ci si possa aspettare giunti a questo livello, il livello è più o meno quello:

Qualsiasi tentativo di forzare il case del dispositivo avvierà una funzione che cancellerà tutti i dati e i software contenuti al suo interno e renderà il device inutilizzabile.

Insomma, difficilmente riusciremo ad accaparrarcene uno per farne una videorecensione, ma ci sono davvero tante stuzzicanti premesse per farne un caso da seguire.

Via: Myce