Talkband B1 Huawei

Huawei Talkband B1, la nostra anteprima MWC 2014 (video)

Marco Giannino -

Uno dei dispositivi più attesi dell’evento Huawei al Mobile World Congress 2014 è senz’ombra di dubbio il primo passo verso il wearable tech da parte dell’azienda cinese: il Talkband B1.

La filosofia adottata da Huawei nella progettazione del bracciale è perfettamente sintetizzata nello slogan Talk & Track evidenziato a più riprese durante la presentazione; il bracciale infatti, è concepito per fungere da tracker della nostra vita aerobica quotidiana e come supporto alla chiamate, essendo in grado di potersi convertire in auricolare.

LEGGI ANCHE: Talkband B1, caratteristiche e prezzo

Il Talkband B1 può accoppiarsi col nostro smartphone tramite Bluetooth 4.1 e NFC, mentre l’autonomia in stand-by dichiarata è di 15 giorni. Sul suo display da 1.4 pollici a tecnologia OLED avremo a disposizione, tramite un comodo pulsante fisico, calorie bruciate, orario, conta-passi e tracciamento del sonno. Un più meticoloso profilo della nostra attività giornaliera e notturna sarà ovviamente disponibile sull’applicazione dedicata da installare sull’eventuale smartphone o phablet.

In modalità auricolare, l’autonomia in conversazione continua del B1 si “abbassa” a 7 ore, mentre rimaniamo positivamente colpiti dalla presenza del secondo microfono per la riduzione del rumore in chiamata.

A completare le caratteristiche dello strumento troviamo la certificazione anti-polvere e anti-acqua IP57; interessante inoltre la possibilità di ricaricare il dispositivo senza cavi aggiuntivi, grazie ad una porta USB ingegnosamente inclusa nel cinturino.

Durante la presentazione, l’accesa diatriba nel Team sul prezzo non ha dato i risultati sperati: nonostante avessimo pronosticato un costo massimo di 79 euro, il Talkband B1 sarà ufficialmente disponibile per 99 euro.

anteprimaMWCMWC 2014video