andy rubin robot

Samsung avrebbe potuto comprare Android prima di Google, ma ha chiesto ad Andy Rubin se fosse “fatto”

Nicola Ligas

Correva l’anno 2003, ed Andy Rubin, insieme ad un manipolo di pochi coraggiosi, avviava il progetto Android, destinato inizialmente alle fotocamera digitali, ma poi divenuto tutt’altro. L’anno successivo la giovane start-up iniziava però a mostrare i primi cenni di affanno, in un mercato che non era ancora “smart” come quello odierno, e con un OS che non era certo quello di adesso.

LEGGI ANCHE: Android era un OS per fotocamere

Rubin e il suo intrepido team, 8 persone in tutto, presero quindi il volo alla ricerca di finanziatori, ma non si diressero prima a Mountain View, bensì a Seul, in Corea, per cercare un’intesa con uno dei maggiori produttori di cellulari; avrete già capito che parliamo di Samsung.

Circondato da 20 dirigenti coreani, Rubin illustrò il suo progetto e la sua idea, ma anziché interesse e curiosità, ottenne una reazione che adesso, col senno di poi, fa particolarmente sorridere:

You and what army are going to go and create this? You have six people. Are you high?

Tu ed un esercito di quante persone creeranno tutto ciò? Siete in sei. Sei forse “fatto”?

Sembra insomma che Samsung abbia preso molto alla leggera il progetto Android, cosa che Larry Page non fece due settimane dopo, quando acquisì in toto la start-up. Difficile poi dire se le cose siano andate esattamente in questo modo, ma se davvero fosse così, qualcuno in Samsung si sarà roso il fegato a lungo su una simile decisione, per non dire di peggio.

Via: Phone Arena