MagicPlan

MagicPlan: come ricavare la planimetria di un locale con pochi touch (video e foto)

Andrea Bordin

MagicPlan è uno di quei prodotti che, fino a poco tempo fa, era appannaggio esclusivo di iOS e lo sviluppatore asseriva che portarla su Android era molto complicato per via delle molteplici risoluzioni e versioni dell’OS e che non sapeva quando (e se) sarebbe mai arrivata per il sistema del robottino verde.

LEGGI ANCHERich Miner a proposito della frammentazione su Android: “è un problema sopravvalutato”

Per fortuna sembra abbia cambiato idea e da alcuni mesi anche noi dell’ecosistema del droide possiamo usufruire di quest’app, che tanto successo ha riscosso tra gli utilizzatori del sistema operativo di Cupertino.

L’applicazione serve per rilevare le dimensioni di uno (o più locali) e creare in automatico una planimetria, semplicemente seguendo le indicazioni a schermo, che consistono nell’inquadrare (facendo scorrere la visuale) con la fotocamera la stanza e tappando per inserire variazioni sul profilo del muro o per l’inserimento di porte e finestre.

MagicPlan (5)

Abbiamo fatto diverse prove, l’applicazione è sicuramente di facile utilizzo e permette di inquadrare gli angoli (una delle operazioni necessarie ai fini dei rilievo) anche se ci sono oggetti che si frappongono fra la camera e l’angolo stesso, “intuendone” la posizione, anche se non direttamente visibile. Terminate queste operazioni il programma restituisce la planimetria del locale con indicate le varie misure: qui ci è capitato in alcuni casi che le misure non siano precise (con differenze anche nell’ordine delle decine di cm) ma se avete una misura nota che potete confrontare potete risolvere agilmente, infatti andando a modificare quella misura, le altre si andranno a modificare di conseguenza (incrementando o diminuendo proporzionalmente il valore).

Una volta apportata la correzione (o nel caso sia corretta dall’inizio) potete salvarla in un PDF o in un’immagine jpeg. Qui entrano in gioco le differenze tra versione gratuita e quella a pagamento:

MagicPlan (6)

La versione gratuita permette sì di creare PDF o jpeg con riportata la planimetria, ma negli stessi sarà presente una filigrana e l’utilizzo di questo prodotto viene consentito solo per scopi personali; nella versione a pagamento, oltre a sbloccare le limitazioni precedenti (nessuna filigrana e possibilità di usare l’output per scopi pubblici e commerciali) entra in gioco un’opzione interessante: la possibilità di salvare in formato DXF. Questa è una cosa che interessa più gli addetti ai lavori in quanto rende editabile la planimetria, il DXF infatti è un formato vettoriale che può essere aperto e modificato con i vari programmi CAD.

Se vi state chiedendo quali sono i costi per avere la versione a pagamento eccoli qui:

MagicPlan (7)

Come vedete, se non avete voglia di sottoscrivere un abbonamento avete comunque la possibilità di pagare una cifra prestabilita per “pacchetto”, invece che sentirvi “obbligati” per dei mesi.

Le considerazioni finali sull’applicazione sono positive: è un’app che (per ora) non ha cloni o rivali alla sua altezza, l’utilizzo è semplice e intuitivo e il risultato grafico è ben curato; per quanto riguarda l’accuratezza delle planimetrie bisogna considerare che le variabili in gioco sono molte: la “semplicità” del locale, gli arredi (che ostacolano la visuale) presenti e probabilmente anche la vostra precisione nell’inserire i cambiamenti di profilo e le forometrie. Sicuramente merita la vostra prova, e visto che è gratuita potete tranquillamente saggiarla per creare le planimetrie di casa vostra, badge per il download, gallery e video dopo lo stacco.

Google Play Badge

video