Flappy Bird final

Ecco perché lo sviluppatore di Flappy Bird ha rimosso il popolare gioco da tutti gli store

Nicola Ligas

Chi siamo? Da dove veniamo? Perché Flappy Bird è stato ritirato dallo store? Domande come queste hanno attanagliato i videogiocatori di tutto il mondo negli ultimi giorni, ma finalmente una delle tre ha trovato una risposta. Ma non è quella che vi aspettereste. (La risposta, non la domanda.)

LEGGI ANCHE: Flappy Bird ritirato da Android e iOS

Un giorno qualcuno scriverà un libro su Flappy Bird e sull’erta parabola del suo successo (forse qualcuno lo sta già facendo), che ha visto i natali del gioco verso metà dello scorso anno, senza grande clamor di popolo, per poi erompere come un uragano in queste ultime settimane. Ecco quindi che la natura “rilassante” di Flappy Bird è stata rapidamente compromessa, rendendolo una sorta di droga, e questo per Dong Nguyen, sviluppatore del gioco, è un problema.

La mia vita non era più la stessa. Non riuscivo a dormire“, ha dichiarato Nguyen, tormentato dal fatto che il suo titolo fosse diventato così assuefacente, cosa evidentemente indesiderata, tanto che nemmeno il Vice-Primo Ministro vietnamita è riuscito a rasserenarlo.

Flappy Bird se n’è andato: lo rimpiangerete?

Flappy Bird se n’è insomma andato per sempre, e con lui probabilmente anche il suo vaticinato seguito, ma in ogni caso Nguyen si dedicherà ancora al mondo del gaming, anche se difficilmente potrà mai bissare il successo del titolo che gli ha dato la notorietà.

Via: The Verge