miui final

MIUI v. 4.1.24, la nostra prova (foto e video)

Nicola Ligas -

Tra i molti firmware custom presenti su Android, MIUI è uno di quelli che offrono un’esperienza d’uso completamente trasformata rispetto a qualunque cosa siate abituati. È copiata da iOS? Ispirata quantomeno sì, in alcune applicazioni in modo quasi speculare, ma col tempo ha raggiunto anche un livello di raffinatezza e scorrevolezza del sistema da fare invidia a molte altre soluzioni.

LEGGI ANCHEMIUI illustrata con tante slide

La MIUI offre quindi uno suo approccio al sistema, costituito dall’assenza di app drawer e dalla schermata di ricerca posta all’estrema sinistra delle varie home, mentre le icone delle app installate si allineeranno via via sulla destra. Presenti pochi widget di default, un selettore di temi in puro stile orientale, e tra lettore musicale e file manager che non passeranno alla storia, troviamo invece un’app dedicata alla sicurezza, che tra le altre cose ci consente non solo di concedere o negare i permessi di cui l’app ha bisogno, ma anche di abilitarne o meno l’avvio automatico.

Le impostazioni presentano inoltre piccoli tweak rispetto a quanto siamo abituati su Android stock, in particolare abbiamo gradito la schermata che raccoglie tutte le app predefinite per specifici compiti (browser, SMS, Musica, immagini, ecc.) e la personalizzazione del pannello delle notifiche/toggle, del LED di notifica e dell’anti-disturbo.

È davvero difficile illustrare MIUI in ogni suo aspetto in poco tempo, data la distanza presa rispetto ad Android stock, infatti il video qui sotto è particolarmente lungo, anche senza soffermarsi troppo sui dettagli delle applicazioni, che comunque, sfruttando il Play Store, potrete personalizzare a piacimento; tra foto e video avrete comunque una panoramica piuttosto completa. Per dovere di cronaca sottolineiamo che quello per Nexus 4 è un porting della MIUI, che comunque, come aspetto e funzionalità generali, è identica a quanto mostrato in video. Per il download del firmware, delle Google App, e del language pack italiano, abbiamo usato l’ottima risorsa che è miui.it

video