greenify

Greenify sempre più potente anche senza permessi di root, con l’ultimo aggiornamento

Nicola Ligas

Greenify, un’app molto conosciuta ed apprezzata dagli utenti dotati di permessi di root, è recentemente divenuta disponibile anche per i dispositivi non moddati: il suo scopo è aiutarci ad identificare quelle app che restano troppo in esecuzione per poi ibernarle quando non le usiamo, in modo sia da migliorare le performance che l’autonomia del nostro dispositivo. Sia chiaro che una cosa del genere già la fa Android di suo, ma non tutte le app seguono questo comportamento, e con Greenify saremo noi a decidere chi resterà in esecuzione e chi no.

LEGGI ANCHE: Greenify sui dispositivi senza permessi di root

Con l’aggiornamento odierno dell’app, sfruttando i servizi di accessibilità del sistema, sarà possibile ibernare tutte le app che non sono state ibernate in automatico con un unico clic sull’apposito pulsante nella home dell’app (solo Android 4.1 e successivi). Purtroppo, senza permessi di root, non è possibile automatizzare del tutto questa procedura, ma già il fatto di poterla eseguire con un solo clic, anziché uno per ciascuna app, semplifica molto le cose, grazie anche al pratico widget che potremo collocare sulla nostra home.

Oltre a questo Greenify promette maggiore stabilità e la possibilità di ibernare un maggior numero di app di sistema, quindi non indugiate oltre e cliccate sul badge sottostante per il download gratuito.

Google Play Badge