stretta di mano thinkstock final

3 Italia e Wind alla ricerca dell’intesa per la fusione

Nicola Ligas

Wind non naviga in buone acque, probabilmente lo saprete già da tempo, e non è che ci siano segnali di ripresa particolari. Il matrimonio con 3 Italia appare quindi piuttosto complesso, sia per la natura stessa dei due operatori che per le rispettive situazioni finanziarie.

Wind ha in pancia 9,2 miliardi di debiti con un ebitda che a fine 2013 dovrebbe sfiorare i due miliardi, mentre 3 Italia ha un debito intragruppo e circa 300 milioni di ebitda.

L’idea è quindi che sia 3 Italia a costituire la maggioranza della nuova, ipotetica società, che andrebbe senz’altro a posizionarsi sul podio della telefonia mobile italiana, ma la strada non sembra ancora in discesa, e a parte vari sussulti in borsa, al momento non abbiamo prove concrete che l’affare davvero si farà.

Via: Mondo 3