Navigation with Dynamic Rerouting

Google Maps ricalcola automaticamente il percorso se ce n’è uno migliore

Nicola Ligas

Gli spostamenti in auto, soprattutto quelli più lunghi, hanno per forza di cose tante possibili alternative, e non è detto che quella calcolata al momento della partenza rimanga altrettanto valida finché non siamo arrivati a destinazione. Un incidente, le avverse condizioni meteo e il normale progredire del traffico possono rendere più agevole una variazione lungo la via per la meta, ma finora l’unico modo per accertarsene era ricaricare nuovamente il percorso su Google Maps.

LEGGI ANCHE: Novità future di Google Maps e Google Now

“Annunciato” più di un anno fa, da oggi, sia su Android che su iOS, arriva il ricalcolo automatico di un percorso alternativo nel caso si sbloccasse una strada più veloce per raggiungere la nostra meta. Un semplice menu a tendina dal basso ci chiederà poi se confermare il cambio di rotta, o se continuare ad attenersi al percorso originario.

Una funzione senz’altro utile in particolar modo per chi si sposti frequentemente in auto, o comunque in tutti quei percorsi medio-lunghi, dove nessuno di noi vorrebbe mai allungare ulteriormente il tempo di percorrenza.

Fonte: Google Maps