root checker

Come avere Recovery Custom e permessi di root su un Nexus (video)

Nicola Ligas -

Dopo aver visto nei giorni scorsi come procurarsi adb e fastboot e come sbloccare il bootloader del proprio Nexus, andiamo oggi “al sodo”, occupandoci di installare una recovery modificata e di ottenere i permessi di root.

Il video a fine articolo, che illustrerà il tutto, è lungo poco più di 4 minuti, a testimonianza di come sia davvero una procedura banale. Tutto quello di cui avrete bisogno saranno i file della recovery sul vostro PC (qui scaricate la TWRP e qui scaricate la ClockworkMod – se possibile scaricate la versione touch – sono per lo più equivalenti quindi sceglietene una) e il pacchetto di SuperSU sul vostro smartphone (scaricabile da qui). L’installazione della recovery richiede fastboot, mentre per i permessi di root useremo la nuova recovery appena installata (vanno ovviamente bene entrambe). Al termine, dopo aver ottenuto i permessi di root, vi consigliamo di installare anche BusyBox dal Play Store.

Il procedimento non comporta perdita di dati, e nel giro di un paio di minuti vi metterà a disposizione tutti gli strumenti per moddare a pieno il vostro dispositivo: tramite custom recovery potrete infatti installare ROM alternative, mentre con i permessi di root avrete accesso a tutte le app che li richiedano, che come avrete già visto sulle nostre pagine sono moltissime e “potentissime”.

abc moddingguidavideo