Google Glass mini game

Google pubblica una collezione di 5 mini giochi per i Glass (foto e video)

Nicola Ligas -

Tra i glassware disponibili per tutti gli Explorer, Google ha da poco rilasciato 5 nuovi mini-giochi, raccolti tutti assieme in un’unica applicazione. Si tratta di piccoli passatempi che vogliono essere soprattutto un esempio ed uno stimolo per tutti gli sviluppatori, affinché anche loro creino qualcosa di divertente ed originale per gli occhiali di Google.

Non abbiamo ovviamente resistito alla tentazione di provarli, ed ecco quindi le nostre veloci impressioni su questa nuova ondata di gaming per i Glass.

LEGGI ANCHE: Spellista, di Glu Mobile, sui Google Glass

Tennis

Il titolo dice tutto: lanciamo la pallina premendo tapando sul touchpad dei Glass, e poi rispondiamo colpo su colpo inquadrandola nel cerchio. Il livello di sfida è basso, e se lo giocaste per strada vi scambierebbero facilmente per scemi, però è più coinvolgente di quanto non sembri.

Shape Splitter

Fruit Ninja arriva sui Glass, in una sua versione semplificata, nella quale dovremo combinare anche il movimento delle nostre mani, destra e sinistra, con quello della nostra testa. Tagliare la frutta con un rapido “swipe” della mano davanti agli occhiali, ed evitare le bombe in modo da non saltare in aria, questo è il succo di un gioco che divertirà particolarmente anche chi vi sta attorno, perché il livello di “gestualità senza senso” è ancora superiore al precedente.

Balance

Gioco perfetto per migliorare il proprio portamento. Dovrete tenere in equilibrio sopra la testa un numero sempre crescente di libri (ci piace immaginarli così), che vi verranno letteralmente gettati sul capo. Punti bonus per la presenza del simpatico androidino, ma il livello di sfida e coinvolgimento è più basso del previsto.

Clay Shooter

Tiro al piattello. Né più né meno. Questo gioco unisce i comandi vocali con i quali lanceremo il piattello e faremo fuoco (solo due colpi a disposizione) al movimento della testa per mirare, e costituisce senz’altro la sfida più impegnativa tra i 5 titoli proposti, perché dovremo centrare il piattello proprio al centro del mirino per abbatterlo, combinando la rapidità di mira con la testa alla precisione con i comandi vocali.

Matcher

Memory in versione “oculare”. Muovete la testa per selezionare un esagono, tappate per ruotarlo, e scopritene così via via il più possibile, prima che il tempo scada, cercando di abbinarli a due a due. È facile azzeccarne qualcuno, difficile riuscire a far tutto entro il tempo limite.

In definitiva non sono grandi giochi, ma dal punto di vista “didattico” sono ottimi, perché combinano un po’ tutti i sensori dei Glass e anche i comandi vocali, e sono senz’altro un ottimo esempio di ciò che si può fare, lato gaming, con un paio di occhiali “smart”. Di seguito vi lasciamo un breve video che mostra spezzoni dei tre titoli in azione, così potrete farvene un’idea ancor più definita.

Fruit Ninjavideo