hearthstone header

Blizzard querela un clone cinese di Hearthstone per Android e iOS

Lorenzo Delli

Poco tempo fa Blizzard, in occasione della cerimonia di apertura del BlizzCon, annunciò al mondo l’arrivo del suo nuovo gioco di carte “Hearthstone: Heroes of Warcraft” anche per le piattaforme mobili (Android compreso), mostrandolo in anteprima su un iPhone 5S, confermandone l’arrivo quindi non solo per tablet ma per tutti i dispositivi portatili.

LEGGI ANCHE: Hearthstone: Heroes of Warcraft arriverà anche su Android nel 2014

Il titolo si trova ancora in fase beta e già risulta essere uno dei giochi più apprezzati ed attesi dell’anno passato (e di quello presente). Era ovvio quindi aspettarsi che qualche sviluppatore potesse prenderne spunto, così come spesso fanno alcune software house, anche famose, nel caso di titoli e generi di grande successo. Ma non ci si aspettava che prima del periodo previsto per l’arrivo di Hearthstone in mobile (metà 2014 circa) arrivasse addirittura un clone identico del gioco.

Clone cinese Hearthstone

Quello che vedete qui sopra è un sample di alcune delle carte da gioco di un clone cinese di Hearthstone dedicato a iOS e Android, intitolato Legend of Crouching Dragon e sviluppato dalla software house Unico insieme al partner NetEase. Tra l’altro il clone arriva nello stesso periodo in cui la software house americana ha ufficialmente lanciato la open beta del titolo. Ovviamente Blizzard è corsa ai ripari, querelando sia Unico sia NetEase: nel caso riuscisse a vincere la causa, oltre alla rimozione del gioco dagli store mobile, Blizzard si porterebbe a casa circa 1,65 milioni di dollari.

Briciole in confronto a ciò che fattura ogni anno la famosa software house americana, ma si tratta comunque di una proprietà intellettuale copiata senza troppi accorgimenti. Chissà che Blizzard, visto l’insorgere di cloni, non si decida ad accelerare i tempi e lanciare prima del tempo Hearthstone su Play Store e iTunes.

Via: PocketGamerFonte: Gamespot