Paranoid Android

Paranoid Android beta 3: nuova boot animation, miglioramenti ai Quick Settings e all’immersive mode (foto e video)

Nicola Ligas

A distanza di poco tempo dalla beta 2 che abbiamo anche provato per voi, Paranoid Android rilascia un piccolo aggiornamento, che ancora non include alcuna delle sue celebri personalizzazioni (Halo e Hybrid Engine su tutte), ma che affina comunque un po’ l’esperienza d’uso.

LEGGI ANCHE: Paranoid Android beta 2, la nostra prova

Anzitutto abbiamo una nuova boot animation (primo video a fine articolo), ispirata a quella di KitKat, ma comunque originale, inoltre ci sono dei piccoli cambiamenti nei Quick Settings, che adesso evidenziano quando uno dei “tile” ha doppia funzione (tramite pressione breve o prolungata). Anche l’immersive mode è un po’ cambiato, permettendoci di nascondere solo la status bar o la nav bar, oppure entrambe.

Solo due ulteriori e veloci note: il Google dialer, va in conflitto con alcune implementazioni, pertanto è stato aggiunto un check che eventualmente rimuoverà tali funzioni. Inoltre, per evitare di appesantire troppo le impostazioni, è stato aggiunto un pop-up (vedi galleria a fine articolo) che comparirà all’attivazione di particolari opzioni, chiedendoci se tale funzione ci piace e vogliamo abilitarla perennemente (vedi il pull-down dei quick settings dalla parta destra della status bar con un solo dito).

Per il download della ROM potete dirigervi su questo indirizzo, ma se avete già la beta 2 potrete sfruttare anche l’app Paranoid OTA, che farà egregiamente il suo lavoro (ci sono da aggiornare anche le Google Apps). Qui di seguito vi lasciamo invece il changelog completo in ogni suo dettaglio, mentre dopo lo stacco trovate foto e video della ROM in azione.

  • Quick settings 3.0
  • Maximize lockscreen widgets
  • Fix bug with rotation lock tile
  • Fix network tiles for CDMA devices
  • Fix graphical glitches on galaxy nexus
  • Update AOSP dialer icon to Google dialer icon
  • Separate device encryption password from lockscreen password
  • Contextual “on-the-spot” preference dialog (first implementation: Quick settings pull down)
  • AOSP dialer check (removes features that rely on AOSP dialer if Google dialer is installed)
  • Other AOSP bug fixes
Fonte: Paranoid Android
video