steve jobs

L’autore della biografia di Jobs afferma che Google è più innovativa di Apple

Lorenzo Quiroli -

Walter Isaacson è un giornalista americano di grande successo (è stato caporedattore della celebre rivista TIME e presidente della CNN, tanto per dire) il cui probabilmente non vi sarà familiare a meno che conosciate la sua opera principale, ossia la biografia di Steve Jobs. Ebbene, in una intervista alla CNBC, emittente televisiva statunitense che si occupa particolarmente di economia, Isaacson ha espresso alcune interessanti idee sulle aziende della Silicon Valley, in particolare Google e Apple.

LEGGI ANCHE: Android è stato ripensato dopo il lancio di iPhone

Sull’acquisizione di Nest, Isaacson si è espresso in questo modo:

Google che compra NEST mostra quanto forte e integrata sia la strategia di Google per collegare tutti i nostri dispositivi, le nostre vite… L’Internet delle cose è reale, questi sono i dispositivi che vorremo avere, e Google sta prendendo piede in quel settore. La più grande innovazione oggi arriva da Google. Fadell era uno del team che ha creato iPod. Era pienamente immerso nella cultura di Apple… Quando Apple era così innovativa… Ora Tony Fadell lavora a Google perché fa parte del piano di vendita di Nest.

L’intervistatore ha poi fatto notare che nei laboratori di Cupertino si sta sicuramente facendo ricerca per trovare la nuova tecnologia del futuro, ma Walter ha messo in dubbio le capacità del CEO Tim Cook, dicendo che il consiglio dovrebbe già premurarsi di decidere il suo successore:

Penso che ora Tim Cook abbia fatto qualcosa di grande in Cina, e ha due cose da fare… Nell’incontro con gli investitori di febbraio penso che dovranno cominciare a pensare a chi prenderà il controllo del consiglio di amministrazione dopo di lui. Questa board è della gente di Steve Jobs. Non sono esattamente fanatici di Tim Cook. In secondo luogo, dovrà dimostrare in quale settore porterà una rivoluzione. Saranno i dispositivi portatili? Sarà un orologio? Sarà un televisore? Lo vedremo nel 2014, ma Apple nasconde qualcosa di grosso.

In pochi anni insomma possono cambiare molte cose nel mondo della tecnologia; chi sarà in vantaggio all’inizio del prossimo decennio tra Google e Apple? Voi cosa ne pensate?

Via: The Apple LoungeFonte: 9to5mac
AppleSteve Jobs